Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:FIRENZE16°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 29 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Giornalista nella furia dell'uragano Ian: si aggrappa a un cartello per non volare via

Attualità giovedì 02 giugno 2022 ore 09:04

Referendum con l'incognita dell'affluenza

Le previsioni di scarsa affluenza mettono a rischio i referendum sulla giustizia. Lega e Radicali potrebbero non farcela a trascinare gli elettori



FIRENZE — La metà degli aventi diritto più uno, è questo il quorum che dovrebbero raggiungere i referendum sulla Giustizia affinché il voto sia valido. 

A pochi giorni dal voto tengono banco le previsioni sul raggiungimento del quorum che sembrano convergere su una scarsa affluenza, ben lontana dai Referendum del 2011, quando sempre il 12 Giugno (e anche il 13) andarono a votare il 57% degli aventi diritto.

Lega e Radicali che hanno promosso i quesiti referendari hanno annunciato per le prossime ore una campagna informativa battente. Ad oggi a far dibattere l'opinione pubblica sono stati altri argomenti, ben lontani dall'ambiente giudiziario.

Il centrodestra non ha lasciato sola la Lega, ma Forza Italia appare defilata, Fratelli d'Italia c'è ma si schiera contro i limiti alla custodia cautelare e la Legge Severino. Italia Viva e Azione appoggiano i referendum ma per il leader di Iv, Matteo Renzi, sull'affluenza peserà l'assenza di tre quesiti esclusi dalla Corte costituzionale su eutanasia, cannabis e responsabilità civile che avrebbero potuto avere maggiore appeal sull'opinione pubblica. 

Nei partiti di governo il Movimento 5 Stelle spera nella scarsa affluenza mentre il Partito Democratico, che per tradizione invita gli iscritti a partecipare alle occasioni di voto, ha evidenziato in modo malcelato che il voto favorevole potrebbe essere interpretato come una perdita di consensi per il centrosinistra. Con buona pace di correnti interne, delusi e contrariati.

Se le affissioni pubbliche hanno oramai un sapore anacronistico non sembra andare meglio per la campagna referendaria su televisioni e social network. 

Sono circa 50 milioni gli elettori chiamati ai seggi domenica 12 Giugno, un giorno solo in cui si svolgeranno anche alcune elezioni amministrative. Sono 5 milioni, invece, gli elettori italiani residenti all’estero che devono restituire le schede votate ai consolati entro il 9 Giugno. 

Le operazioni di voto inizieranno domenica 12 alle ore 7 e termineranno alle ore 23. Possono votare tutti i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali comunali che avranno compiuto il 18° anno di età il 12 Giugno 2022.

I 5 referendum abrogativi sulla giustizia e la magistratura

- scheda di colore rosso per il Referendum n. 1: abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;

- scheda di colore arancione per il referendum n. 2: limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell'ultimo inciso dell'art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;

- scheda di colore giallo per il referendum n. 3: separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;

- scheda di colore grigio per il Referendum n. 4 : partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;

- scheda di colore verde per il Referendum n. 5: abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.

Il precedente. Il 12 e 13 Giugno 2011 il quorum è stato raggiunto. I quattro quesiti referendari hanno raggiunto il quorum. Il Ministero dell'Interno, sul totale dei seggi scrutinati negli 8.092 comuni italiani, ha registrato una affluenza alle urne del 57%. Risultati dello scrutinio: 'Sì' 25.935.372 (95,35%) - 'No' 1.265.495 (4,65 %).

L'ultimo sondaggio. La rilevazione di Ipsos, illustrata da Nando Pagnoncelli su La 7, fotografa un Italia colta di sorpresa con il solo 56% degli intervistati che risulta consapevole del referendum.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le ragazza ha 16 anni ed è grave. I mezzi coinvolti sono l'utilitaria a su cui viaggiavano le due donne e un furgone van con 5 persone a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cronaca

Attualità