Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:14 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità venerdì 02 dicembre 2022 ore 12:05

Rossella Bartolozzi alla guida di Toscana Bio per la Sostenibilità

Rossella Bartolozzi
Rossella Bartolozzi

Succede ad Alberto Bencistà alla presidenza dell'associazione che promuove ecologismo e buone pratiche. Al suo fianco il consiglio direttivo



FIRENZE — Rossella Bartolozzi è la nuova presidente di Toscana Bio per la Sostenibilità. La nomina è avvenuta l'altra sera a Firenze, e ad affiancare la neopresidente nel suo lavoro alla guida dell'associazione che dal 2019 promuove cultura ecologica e buone pratiche del sistema agricolo e alimentare, biologico e biodinamico ci sarà il consiglio direttivo composto dal vicepresidente Carlo Triarico e dai consiglieri Alessandra Alberti e Antonio Marra.

Bartolozzi succede ad Alberto Bencistà, che ha deciso di lasciare la direzione dell’associazione toscana per seguire i suoi impegni in ambito istituzionale.

Socia e consigliere delegato di Probios, azienda toscana leader nel biologico certificato dal 1978, dal 2019 la neopresidente è nel direttivo di Federbio Nazionale come consigliere delegato ed è considerata, per l’impegno portato avanti da oltre 40 anni, una delle voci di riferimento per la diffusione della cultura del biologico in Toscana.

Vegetariana da oltre 40 anni e da sempre attenta a sostenere un’alimentazione sana e biologica, nel 2019 è stata promotrice della nascita della Fondazione Est-Ovest, punto di riferimento del panorama fiorentino per incontri, corsi ed attività legate al benessere fisico e spirituale.

Le sue idee sono chiare: “In questo momento storico di sfide ai cambiamenti climatici e di scelte strategiche per il futuro del sistema locale agrobiologico, desidero proseguire il percorso intrapreso dal mio predecessore, impegnandomi a consolidare l’associazione come soggetto di riferimento e sostegno a livello regionale, sia per gli agricoltori che appartengono al comparto biologico sia per quegli agricoltori che vogliono convertire le colture convenzionali al bio”, ha affermato.

L’associazione, divenuta sede regionale di Federbio in Toscana, punta ad organizzare eventi, mostre, mercati per dare visibilità al biologico toscano e aiutare le vendite dirette “dal campo alla tavola”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno