Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:35 METEO:FIRENZE14°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Attualità giovedì 20 dicembre 2018 ore 20:22

Salvini ri-benedice la nuova pista del Vespucci

Il vicepremier lo ha dichiarato a margine del Comitato per l'ordine e la sicurezza. Giudice sotto scorta a Lucca dopo un post del ministro



FIRENZE — "Io sono personalmente favorevole alla possibilità di raggiungere più velocemente e facilmente Firenze e ritengo che siano i territori che si devono esprimere: se ci sono già i finanziamenti per l'aeroporto di Peretola, sono favorevole a finire quello che si è cominciato, lasciare le cose a metà non serve". Con questa frase, il vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini ribadisce la sua posizione favorevole al potenziamento dell'aeroporto Vespucci, a Peretola, alle porte di Firenze, alla faccia delle recenti prese di posizione contrarie al progetto del collega di governo Toninelli e del Movimento 5 Stelle (vedi qui sotto l'articolo collegato). "All'amico Toninelli dico che c'è sempre da imparare - ha detto Salvini - Il dossier io l'ho letto, me lo rileggo, non è un problema, di solito parlo di cose che conosco. Ma, ribadisco, se ci sono già i finanziamenti, sono favorevole a terminare quel che si è cominciato".

Matteo Salvini era a Firenze per partecipare al Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, nel corso del quale ha comunicato al sindaco Nardella di aver firmato per assegnare un milione e mezzo di euro a Firenze per la sicurezza urbana, di cui 400mila euro per nuove telecamere per la videosorveglianza.

A Lucca intanto è stata assegnata la scorta al giudice Gerardo Boragine che ha assolto 26 giovani per una manifestazione contro Salvini del 2015. Il ministro dell'interno ha commentato duramente la sentenza su Fb: "Evidentemente aggredire e lanciare sassi per qualcuno non èreato. Evviva la 'giustizia' italiana. Io tiro dritto". Subito dopo sotto il post si sono moltiplicati insulti e minacce contro il giudice. Di qui la decisione di farlo scortare. L'Associazione nazionale magistrati della Toscana ha espresso solidarietà a Boragine.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vettura sarebbe sbandata sulla strada bagnata prima di andare a impattare contro la struttura a bordo strada. Tre i feriti, tra cui la bambina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità