Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°29° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 18 giugno 2019

Attualità giovedì 20 dicembre 2018 ore 20:22

Salvini ri-benedice la nuova pista del Vespucci

Il vicepremier lo ha dichiarato a margine del Comitato per l'ordine e la sicurezza. Giudice sotto scorta a Lucca dopo un post del ministro



FIRENZE — "Io sono personalmente favorevole alla possibilità di raggiungere più velocemente e facilmente Firenze e ritengo che siano i territori che si devono esprimere: se ci sono già i finanziamenti per l'aeroporto di Peretola, sono favorevole a finire quello che si è cominciato, lasciare le cose a metà non serve". Con questa frase, il vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini ribadisce la sua posizione favorevole al potenziamento dell'aeroporto Vespucci, a Peretola, alle porte di Firenze, alla faccia delle recenti prese di posizione contrarie al progetto del collega di governo Toninelli e del Movimento 5 Stelle (vedi qui sotto l'articolo collegato). "All'amico Toninelli dico che c'è sempre da imparare - ha detto Salvini - Il dossier io l'ho letto, me lo rileggo, non è un problema, di solito parlo di cose che conosco. Ma, ribadisco, se ci sono già i finanziamenti, sono favorevole a terminare quel che si è cominciato".

Matteo Salvini era a Firenze per partecipare al Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, nel corso del quale ha comunicato al sindaco Nardella di aver firmato per assegnare un milione e mezzo di euro a Firenze per la sicurezza urbana, di cui 400mila euro per nuove telecamere per la videosorveglianza.

A Lucca intanto è stata assegnata la scorta al giudice Gerardo Boragine che ha assolto 26 giovani per una manifestazione contro Salvini del 2015. Il ministro dell'interno ha commentato duramente la sentenza su Fb: "Evidentemente aggredire e lanciare sassi per qualcuno non èreato. Evviva la 'giustizia' italiana. Io tiro dritto". Subito dopo sotto il post si sono moltiplicati insulti e minacce contro il giudice. Di qui la decisione di farlo scortare. L'Associazione nazionale magistrati della Toscana ha espresso solidarietà a Boragine.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità