Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:FIRENZE23°40°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando il mondo conobbe il Karlmann King, il Suv da 3 milioni di euro ora al centro di una bancarotta fraudolenta
Quando il mondo conobbe il Karlmann King, il Suv da 3 milioni di euro ora al centro di una bancarotta fraudolenta

Attualità martedì 26 aprile 2022 ore 18:10

Sanità toscana, Anaao: "In rosso a rischio tagli"

Tagli su diversi ambiti, dal turn-over per i professionisti ai farmaci, fino ai beni sanitari, è l'allarme dell'Intersindacale medica della Toscana



FIRENZE — L’intersindacale medica, veterinaria e della dirigenza sanitaria della Toscana ha lanciato un allarme "Le aziende sanitarie della Toscana, stanno ricalcolando al ribasso i budget assegnati ai dipartimenti e alle Unita operative degli ospedali per le forniture di farmaci e presidi, necessari a gestire i ricoveri o effettuare interventi chirurgici".

La Anaao parla di "Forte malcontento tra i professionisti che, in molti reparti, vedono respinti gli ordini, inoltrati alle farmacie, per farmaci o presidi sanitari indispensabili a garantire le cure ai pazienti. Molte le perplessità per una evidente contraddizione, da una parte si chiede ai medici, che lavorano a ranghi ridotti e in condizioni di crescente disagio, di ridurre le liste di attesa, comprese quelle chirurgiche, accumulatesi a causa del Covid; dall’altra si riduce la possibilità di trattare i pazienti per mancanza del necessario materiale sanitario".

"La Toscana, anche a causa di importanti impegni di spesa, assunti negli ultimi mesi della precedente legislatura, ha accumulato uno sbilancio economico ad oggi tra i più consistenti a livello nazionale. Si tratta di problemi strutturali che meritano di essere affrontati in modo razionale; tagliando i servizi inutili che registrano attività minime se non nulle, ma molto amati da alcune municipalità che ancora pretendono di tenere in piedi attività sanitarie di fatto inutilizzate o inutilizzabili, con pochi medici e infermieri e numero di accessi di pazienti irrisorio e pertanto inefficienti e pericolosi per i pazienti stessi".

Stipendi nel mirino. Medici, veterinari e dirigenti sanitari ospedalieri vedono le loro buste paga messe a rischio "Risparmiare tagliando gli stipendi, tra i più bassi d’Italia, agendo su voci dello stipendio previste in applicazione di espresse leggi dello Stato è, per i professionisti, fonte di altissima preoccupazione". 

Anaao Toscana ha inoltre sottolineato "Alla fine, una stagione di tagli a raso potrebbe non portare ad alcun risparmio. I pazienti si sposteranno dagli ospedali pubblici verso il privato convenzionato e, alla fine, i costi ricadranno comunque sulle casse regionali senza evidenti benefici per il deficit finanziario".

Esodo dei professionisti dagli ospedali toscani. In un recente studio pubblicato da Anaao Assomed si registra "un’uscita di medici che si licenziano dagli ospedali non per pensionamento ma per le condizioni di lavoro che si attesta in modo stabile intorno al preoccupante numero di 3-4 medici ogni 100 in servizio". Le criticità "Turni massacranti, burocrazia, stipendi tagliati, contratto decentrato rimosso dalle agende della maggior parte delle Aziende e l’atteggiamento, francamente scoraggiante, verso la possibilità di svolgere la libera professione. Il che contrasta con i vantaggi riservati al settore del privato il quale, quello convenzionato in particolare, ha sicuramente buon gioco nel richiamare professionisti, che trovano considerazione per il proprio lavoro, adeguate remunerazioni e un sistema amministrativo che ruota attorno a loro e non grava sulle loro spalle".

Le strutture piccole e decentrate. "Non devono certo essere soppresse - sottolinea Anaao - ma le attività dovranno essere calibrate sul bacino di utenza e sui reali bisogni della popolazione. I tagli lineari non fanno differenza tra servizi essenziali, da garantire su tutto il territorio, piuttosto che super specialistici e servizi ridondanti che ancora la politica meno accorta continua a difendere strenuamente, senza rendersi conto che dare tutto a tutti, in queste condizioni, significa negare l’essenziale a molti che hanno reale bisogno di cure".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'orrore si è consumato nella notte: lui l'ha avvicinata con gentilezza, poi l'ha afferrata per il collo e minacciata costringendola ad appartarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca