Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:25 METEO:FIRENZE16°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella tra i primi al seggio a Palermo a votare per le elezioni

Attualità mercoledì 13 marzo 2019 ore 11:20

Se ne vanno due degli ultimi partigiani

Altri due testimoni degli orrori della seconda guerra mondiale sono deceduti: Adriano Incerpi e Aroldo Salvadori. Il cordoglio dell'Anpi



FIRENZE — Entrambi sono stati testimoni degli orrori della seconda guerra mondiale, e avevano partecipato alla Resistenza toscana contro il regime nazifascista. Sono deceduti Adriano Incerpi, 93 anni, storico partigiano di Pescia e Aroldo Salvadori nato a Volterra nel 1925.

Adriano Incerpi aveva partecipato a molte azioni di contrasto al regime fascista e poi all'occupazione nazista in Lucchesia. La cerimonia funebre di Incerpi è in programma giovedì, alle 15, a Pescia nella chiesa di San Lorenzo.

Aroldo Salvadori, nato a Volterra nel 1925 da una famiglia contadina di idee antifasciste, nel 1943, all'indomani della proclamazione della Repubblica di Salò, scelse la lotta partigiana. Nel bosco di Berignone fu protagonista della nascita del raggruppamento che fece capo alla XXIII Brigata Garibaldi "Guido Boscaglia" e partecipò ad azioni di sabotaggio e militari.

"Aroldo Salvadori - ha commentato Bruno Possenti presidente Anpi Pisa- appartiene a quelle generazioni di giovani che combatterono per liberare il paese dalla dittatura fascista e dalla occupazione tedesca. Che contribuirono al riscatto morale dell'Italia. In questo momento dolente e triste, il Comitato provinciale ANPI esprime le più sentite condoglianze alla famiglia, ai compagni della Sezione ANPI di Pomarance, a quanti gli hanno voluto bene".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le abbondanti precipitazioni hanno gonfiato i torrenti provocando esondazioni. Sul Fiume Cecina allerta massima per il passaggio della piena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Politica