Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:56 METEO:FIRENZE14°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 16 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il drone ucraino sgancia una bomba sul carro armato russo: l'attacco visto dall'alto

Cronaca giovedì 03 novembre 2016 ore 20:19

Seviziò e uccise Andreea, condanna confermata

Andreea Cristina Zamfir, la vittima

La Corte di Appello ha ribadito i 20 anni di carcere inflitti in primo grado a Riccardo Viti, l'idraulico conosciuto come il maniaco delle prostitute



FIRENZE — La pubblica accusa, il procuratore generale Fabio Origlio, aveva chiesto l'ergastolo per Riccardo Viti ma la Corte di Appello ha deciso di confermare la condanna del processo di primo grado: vent'anni di carcere.

Si conclude così questa seconda parte della vicenda processuale dell'idraulico fiorentino di 55 anni accusato di aver violentato e seviziato con un bastone Andreea Cristina Zamfir, una prostituta romena caricata in auto poco prima, fino a provocarne la morte.

L'omicidio avvenne il 5 maggio 2014, di notte, sotto un cavalcavia dell'autostrada. Viti lasciò il corpo senza vita della vittima legato a una sbarra di ferro che chiude una strada senza uscita di Ugnano, frazione della periferia fiorentina. I soccorritori trovarono la giovane nuda, riversa sulla sbarra, le braccia allargate come in una crocifissione.

Le indagini successive portarono alla luce terribili retroscena: Riccardo Viti aveva già aggredito con modalità altre analoghe altre prostitute a cui chiedeva di soddisfare a pagamento precise prestazioni sessuali, come legarle e penetrarle con pali e bastoni. Una volta appartato con le prescelte però, perdeva la testa e iniziavano le sevizie. Sono almeno cinque le violenze sessuali contestate all'idraulico dagli inquirenti, messe in atto fra il 2011 e il 2014 a Firenze e a Calenzano.

Riccardo Viti, incensurato, fu arrestato pochi giorno dopo il delitto in una villetta dove viveva con i genitori, con la moglie e con il figlio avuto da questl'ultima durante una precedente relazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo e una donna residenti fuori Toscana sono stati soccorsi a seguito di un incidente che ha coinvolto la moto sulla quale stavano viaggiando
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Monitor Consiglio

Cronaca

Cronaca