Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:37 METEO:FIRENZE10°12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Attualità martedì 03 novembre 2015 ore 18:23

Sfida a due per la nuova stazione Av

Secondo i tecnici di Umbria, Toscana e Rfi le località migliori per costruire la stazione Medioetruria sono Creti Farneta e Rigutino, nell'Aretino



FIRENZE — Lo studio, durato un anno, ha preso in considerazione anche le stazioni già esistenti di Arezzo e Chiusi che però sono troppo distanti dai binari della linea veloce. Ristrutturare le due stazioni e realizzare i collegamenti con l'alta velocità costerebbe rispettivamente 2,5 e 4 milioni di euro. Oltre dieci volte meno rispetto a costruirne una ex novo a Creti Farneta o Rigutino, ma per spostarsi da Chiusi o Arezzo e raggiungere i binari dell'alta velocità ci vorrebbero 11 e 13 minuti. E in questo caso, il tempo risparmiato si trasforma in denaro.

Ecco dunque che l'esame costi-benefici ha piazzato in pole position le soluzioni intermedie alla tratta, ovvero Creti e Rigutino, entrambe in provincia di Arezzo.

Lo studio, realizzato dai tecnici delle Regioni insieme a quelli di Rfi, verrà ora sottoposto all'attenzione degli amministratori locali, che potranno proporre modifiche. Dopodiché si aprirà un confronto con il ministero delle Infrastrutture.  
"Questo studio - ha spiegato l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli - ha evidenziato che la stazione Medioetruria è un progetto sostenibile, che ha un bacino di utenza di circa 2 milioni di utenti, analogo e forse superiore a quello della stazione Mediopadana tra Bologna e Milano. Ha preso in considerazione cinque possibili localizzazioni e valutato che quelle mediane, Rigutino e Creti, possono avere qualche elemento di forza in più. I risultati sono stati presentati ai Comuni e alle Camere di commercio interessate per dare loro la possibilità di fare osservazioni. Grazie a questo lavoro potremo chiedere l'apertura di un tavolo con il Ministero, il cui coinvolgimento è indispensabile per la realizzazione di un simile progetto, e con Fs".

"Concluso il lavoro tecnico – ha detto l'assessore ai trasporti dell'Umbria, Giuseppe Chianella - ora spetta alla politica Regioni e Governo, approfondire ulteriormente la questione per arrivare ad una scelta condivisa sulla località più adatta ad ospitare la nuova stazione. Non vi è dubbio che la stazione di Medioetruria costituisca un'opportunità di straordinaria importanza per gli utenti dell’Umbria, della Toscana e anche dell’Alto Lazio. Per la nostra regione, in particolare, agganciare l’alta velocità significa non solo velocizzare i collegamenti soprattutto verso il nord, da Bologna a Milano a Torino, ma avere positive ricadute su l’intero sistema del trasporto regionale, sia ferroviario che su gomma. Insomma la fermata sarà un vero e proprio motore di sviluppo per il territorio umbro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Servizio di Tommaso Tafi

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna è deceduta e due persone sono rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto sull'Autostrada A1, sul posto vigili del fuoco e 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio

Cronaca

Monitor Consiglio