Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Attualità mercoledì 07 settembre 2022 ore 14:54

Sicurezza sismica, alle scuole 6 milioni nel 2023

crepa in un edificio

Sono stati definiti i criteri di ripartizione dei fondi per la messa in sicurezza degli edifici pubblici toscani. Interventi da concludere in 36 mesi



FIRENZE — Interventi individuati entro il 30 Ottobre prossimo, via alle gare entro 12 mesi dall'assegnazione del contributo pena la sua revoca e completamento dell'intervento in 36 mesi al massimo: è la tabella di marcia per gli interventi di messa in sicurezza rispetto al rischio sismico degli edifici pubblici, scuole in testa, per i quali è prevista l'assegnazione del plafond complessivo di 6 milioni di euro di risorse per il 2023.

Sono stati approvati ieri pomeriggio dalla giunta regionale i criteri per l'assegnazione dei fondi ai Comuni, i cui interventi di prevenzione del rischio sismico dovranno essere individuati proprio dalla Regione entro fine Ottobre.

Per determinare gli interventi da ammettere a finanziamento verrà utilizzato l’elenco di domande di contributo contenuto nel decreto dirigenziale approvato in seguito alla ricognizione completata a Settembre 2021 e rivolta a tutti gli enti locali. La graduatoria, che terrà conto solo degli edifici di Comuni e Unioni dei Comuni, ammetterà solo quelli con progettazione approvata almeno di livello definitivo ed indicatori di rischio sismico allo stato attuale inferiori a 0.8.

Gli edifici ad altro uso nelle zone sismiche 2 e 3 saranno ordinati in graduatoria solo dopo le scuole, poi ci saranno gli edifici rilevanti di priorità 2 e tutti gli edifici pubblici, scolastici e non, in zona sismica 4.

Secondo il vincolo imposto dalla legge, a pena della revoca del contributo il Comune beneficiario sarà tenuto a dare avvio alla procedura di gara per l’affidamento dei lavori entro 12 mesi dalla data di attribuzione delle risorse. Gli interventi dovranno essere conclusi entro 36 mesi dalla data di pubblicazione sul Burt del decreto di assegnazione delle risorse stesse.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è risultato fatale a un uomo di 39 anni. I soccorritori giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità