Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 25 aprile 2019

Attualità sabato 14 novembre 2015 ore 13:49

Solidarietà ai francesi da tutta la Toscana

Tante le iniziative organizzate dai Comuni: bandiere a mezz'asta, lettere di vicinanza, momenti di silenzio e riflessione



FIRENZE — "I sindaci toscani sono vicini alla città di Parigi, condividono il suo dolore, si stringono ai suoi cittadini - ha detto il presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato Matteo Biffoni  - È una tragedia che lascia sgomenti, una ferita inferta nel cuore non solo della Francia ma dell'intera Europa, per colpire i valori fondamentali di libertà, uguaglianza, solidarietà. Ma è proprio attraverso la difesa di questi valori che dobbiamo reagire alla barbarie, pur in un momento estremamente complesso e difficile da gestire. Come ha dichiarato il presidente nazionale Fassino - ha proseguito Biffoni - tutti i Comuni si devono mobilitare per esprimere solidarietà alla Francia e alle famiglie delle vittime e per manifestare il fermo no dei cittadini italiani al terrorismo. In tutti i Comuni si indichino iniziative e si espongano i vessilli civici e comunali a lutto, accompagnati dalla bandiera francese. E in ogni iniziativa pubblica si manifesti il cordoglio per le vittime e la ferma condanna del terrorismo e della sua violenza".

Il comune di Pisa ha listato a lutto la propria bandiera sulla facciata di palazzo Gambacorti e la bandiera di Pisa è a mezz'asta anche sul campanile più famoso del mondo.

Oggi alle 18 la città si ritroverà davanti alla Torre pendente per testimoniare in silenzio: "Solidarietà alla Francia e opposizione alla barbarie terrorista". Saranno presenti molti sindaci della provincia.

Anche il teatro Verdi resterà aperto tutto il giorno e a ingresso libero anche in occasione dell'opera lirica Convitato di pietra di Giacomo Tritto. La decisione è stata presa "in segno di solidarietà con la Francia dopo i terribili attentati di Parigi, che hanno visto fra i loro obiettivi anche un luogo simbolo della convivenza civile come un teatro".

A Siena la Cappella di Piazza di Piazza del Campo è illuminata con i colori della bandiera francese.

Il sindaco di Pontedera, Simone Millozzi,  ha annunciato su Facebook che: "Oggi alle 18, insieme ai sindaci della Valdera e alle associazioni tutte, ci troviamo davanti al palazzo comunale con le bandiere listate a lutto per testimoniare la nostra vicinanza al popolo francese e per condannare ed opporsi alla barbarie terrorista! #‎parigi".

Nel Mugello ferma condanna degli attentati terroristici, bandiere listate a lutto "Le istituzioni esprimono orrore, sdegno e una ferma condanna per gli attentati terroristici che hanno funestato Parigi e - si spiega in una nota - manifestano vicinanza e solidarietà al popolo francese duramente colpito da violenza e barbarie".

Il sindaco di Quarrata Marco Mazzanti ha richiamato sui fatti di terrorismo l'attenzione dei ragazzi all'evento dedicato alla libertà La vera libertà è fare ciò che si deve, non ciò che si vuole: Liberi con…, Liberi da…, Liberi per…. 

E' stato il  primo appuntamento dell'edizione di quest'anno del Progetto Legalità ed il pensiero non poteva non andare ai tragici attentati a Parigi. In sala, oltre 200 giovani delle terze della scuola secondaria di primo grado “B. da Montemagno” e quelli della scuola secondaria di primo grado “M. Nannini”. 

Bandiere a mezz'asta anche al Comune di Pistoia, il sindaco Samuele Bertinelli ha scritto un messaggio di vicinanza e di cordoglio al sindaco di Parigi. Parole di vicinanza anche dal sindaco di Cortona Francesca Basanieri.

Solidali con il popolo francese dopo i vili attentati di Parigi i sindaci del Casentino dove il castello di Poppi sarà illuminato con i colori della bandiera transalpina.

Anche nella sede del Comune di Castel Focognano, dal lato dei Piazza Mazzini, al posto della bandiera italiana è stato esposto il tricolore francese, avvolto in segno di lutto.

La decisione del sindaco, Massimiliano Sestini, avviene anche in segno di vicinanza al comune "gemellato" di Champcevinel.

Solidarietà dalla Valdelsa - "La comunità sangimignanese si stringe al dolore delle istituzioni e della popolazione francese per il vile attentato subìto ad opera di sedicenti terroristi di rivendicazione islamica - si legge sul sito istituzionale e sui social network del Comune di San Gimignano - L’efferatezza delle stragi compiute a Parigi contro cittadini inermi  impone alla comunità internazionale una risposta ferma ed urgente al fine di annientare le cellule del terrore che stanno seminando il panico in gran parte del mondo. Questi atti tuttavia non possono innescare solo risposte di tipo militare, ma debbono indurre tutti i Paesi, nonché le massime autorità delle maggiori religioni mondiali, a promuovere una cultura della pace, della tolleranza e del rispetto della condizione umana in grado di neutralizzare qualsiasi fonte di potenziale estremismo e di conflitto di civiltà". Anche il Comune di San Gimignano ha esposto la bandiera francese listata a lutto alle finestre di Palazzo Comunale.

Piombino è stato organizzato un presidio promosso dai rappresentanti del Partito Democratico. L’appuntamento è previsto per oggi, sabato 14 novembre, alle 18 davanti al Comune.

Solidarietà anche da Cecina: "Cecina, come l'Europa e tutto il mondo democratico e libero - scrive il sindaco Lippi - è in lutto per la terribile tragedia di Parigi. Insieme alla ferma condanna di quanto accaduto esprimo tutta la nostra solidarietà e vicinanza al popolo francese ed in particolare alle famiglie delle decine di vittime inermi che sono state barbaramente uccise Un attacco vile alla civiltà e alla vita quotidiana di tutti noi - aggiunge - Tuttavia non facciamoci sopraffare dalla paura, abbiamo i mezzi e le risorse per difenderci, non sottovalutiamo l'avversario e lavoriamo tutti insieme perché l'Europa e le grandi potenze mondiali rispondano unite a questo attacco all'umanità".

Il primo cittadino annuncia poi che nei prossimi giorni saranno organizzate iniziative a sostegno della popolazione francese così duramente colpita e di lotta al terrorismo.

Anche il Comune di Pietrasanta organizza nel pomeriggio un'iniziativa al pontile di Tonfano. Domani pomeriggio alle 18 nel Duomo di Pietrasanta monsignor Stefano D'Atri celebrerà una Messa di suffragio per le vittime della strage.

Condanna per il vile attentato è stata espressa da Riccardo Agnoletti, sindaco di Sinalunga, comune del senese che a sua volta esporrà la bandiera lista a lutto.

Anche il sindaco di Volterra  ha messo il simbolo del lutto alle bandiere sul Palazzo dei Priori.

Stessi sentimenti anche a Rignano sull'Arno dove ha un'iniziativa sulle Giornate mediche rignanesi, promossa oggi nella sede del Palazzo comunale e a cui ha partecipato anche l'assessore regionale Stefania Saccardi, è stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime della strage di Parigi. Bandiere a lutto ancora a Montecarlo, in provincia di Lucca, il cui sindaco Vittorio Fantozzi, con agli amministratori comunali e don Lorenzo Battioli invitano la comunità a partecipare alla messa che sarà celebrata domani mattina, domenica 15 novembre alle 11, in suffragio delle vittime di Parigi.

Solidarietà ancora al popolo francese dal Comune di Figline e Incisa Valdarno, presenti con propri rappresentanti al presidio stamani davanti al consolato francese a Firenze a cui ha preso parte anche il vice sindaco di Empoli e rappresentanti dell'Unione dei Comuni dell'Empolese Valdelsa. Proprio l'Unione degli 11 Comuni dell'Empolese Valdelsa ha poi promosso per oggi alle 18 ad Empoli un presidio commemorativo davanti al municipio.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità