Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:53 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Prof. Parisi su Alain Aspect, John F. Clauser e Anton Zellinger vincitori del Nobel per la Fisica 2022: «Lavoro eccezionale per lo sviluppo del computer quantistico che cambierà la nostra vita»

Sport mercoledì 20 febbraio 2019 ore 08:08

Giancarlo Antognoni nella Hall of Fame del calcio

Giancarlo Antognoni

Altri 11 eccellenti del pallone tra cui Totti e Zanetti sono entrati a far parte della Hall of Fame, istituita da Figc e Fondazione Museo del calcio



FIRENZE — Giancarlo Antognoni, "unico dieci" viola, mito vivente e bandiera della Fiorentina è tra i giocatori, allenatori, arbitri e dirigenti capaci di lasciare un segno nella storia del calcio italiano. 

Capitano della Fiorentina negli anni 1970 e campione del mondo in Spagna nel 1982,  Giancarlo Antognoni è stato capitano della Fiorentina tra gli anni 1970 e 1980, con cui ha giocato l'intera carriera professionistica in Italia (ha chiuso l'attività in Svizzera, nel Losanna), detiene il record di presenze fra i giocatori viola con 341 gare in Serie A. Con 73 gare in azzurro è anche il giocatore della Fiorentina con più presenze in nazionale, con 7 reti realizzate.

Nell'ottava edizione della Hall of Fame arrivano anche altri talenti con tre storiche squadre di Roma, Inter: Francesco Totti, Javier Zanetti, l'attuale designatore della Can A Nicola Rizzoli, l'ex presidente federale Antonio Matarrese e la ct della Nazionale femminile Milena Bertolini, premiata insieme al tecnico italiano più vincente degli ultimi anni, Massimiliano Allegri

Ai premi alla memoria per Amedeo Amadei e Gipo Viani si aggiunge quello ad una leggenda del giornalismo sportivo come Brera. Igor Trocchia, l'allenatore delle giovanili del Pontisola si aggiudica il premio Astori per aver ritirato la sua squadra da un torneo a seguito delle offese razziste ricevute da un suo giocatore: un gesto che gli è valso anche l'Ordine al merito della Repubblica italiana.

Alla riunione della commissione presieduta dal presidente dell'Unione stampa sportiva italiana Luigi Ferrajolo ha preso parte anche il presidente della Figc Gabriele Gravina. La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo maggio a Firenze e, come da tradizione, i vincitori saranno chiamati a consegnare un cimelio simbolico della loro carriera che andrà ad arricchire il Museo del Calcio


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità