Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 7° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 28 febbraio 2020

Attualità mercoledì 11 settembre 2019 ore 15:05

Troppa energia sprecata, porte chiuse nei negozi

Il Consiglio regionale ha approvato un provvedimento che prevede il divieto per i negozi di tenere le porte spalancate con i condizionatori accesi



FIRENZE — L'aula del Consiglio regionale si è espressa all'unanimità a favore del provvedimento presentato da Sì Toscana a Sinistra che impegna la giunta a coinvolgere i Comuni nella progressiva estensione del divieto, per i negozi, di tenere le porte spalancate sulle strade. La ragione sono gli sprechi energetici: tenere la porta aperta tutto il giorno e non solo per l'entrata e l'uscita dei clienti o lo scarico delle merci, comporta un aumento degli sprechi energetici per tenere accesi in continuazione i condizionatori d'estate e il riscaldamento d'inverno.

“La motivazione sottesa a questa abitudine commerciale lascia esterrefatti: la porta lasciata sempre aperta inviterebbe il cliente ad entrare nel negozio - ha detto il capogruppo di Sì Toscana a Sinistra Tommaso Fattori - Si tratta insomma di una mera strategia di marketing. E questo è il segno più evidente di un mondo ormai impazzito, dove l’economia è concepita come un sistema del tutto sconnesso dall’ambiente”. 

Il testo approvato cita anche la dichiarazione di emergenza climatica approvata dal Consiglio regionale a giugno su proposta di Sì Toscana a Sinistra che, fra le varie cose, impegna la Regione Toscana a porsi obiettivi più ambiziosi per contrastare il cambiamento climatico, favorendo proprio il risparmio energetico. 



Tag

Conte soccorre signora che cade per chiedergli un selfie

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità