Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:33 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 24 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Federer lascia il tennis: l'ultimo punto, l'abbracco con Nadal e le lacrime

Economia lunedì 24 febbraio 2020 ore 18:00

Turismo in picchiata per l'effetto coronavirus

Allarme per il crollo degli arrivi dei turisti dopo la diffusione del virus in Italia. Toscana meta leader delle gite scolastiche, ora sospese



FIRENZE — Effetto devastante sull'economia del turismo in Italia dopo la notizia della diffusione del coronavirus. Voli bloccati e disdette delle prenotazioni sono ormai una costante che sta determinando danni incalcolabili per le imprese ricettive. A lanciare l'allarme tutte le categorie economiche.

Confindustria parla di una perdita di 5 miliardi di euro su tutto il Paese. La Toscana, una delle mete preferite per gite e vacanze rischia grosso. Adesso non solo si perdono i turisti asiatici bloccati dal coronavirus nei loro Paesi di origine, ma anche chi disdice i viaggi in Italia per la diffusione del virus. Sono migliaia le cancellazioni anche in Toscana, dove il turismo rappresenta il 10% del Pil anche se per adesso non ci sono casi di coronavirus.

C'è preoccupazione anche per l'arrivo della Primavera e del blocco da parte del Miur delle gite scolastiche, che vede Firenze e Pisa tra le mete più gettonate. La Toscana, ricorda Confesercenti, è leader con il 18% del totale dei viaggi d’istruzione in Italia, il cui risultato si traduce con circa 2 milioni di presenze. Ma c'è anche il peso rappresentato dal turismo cinese insieme a quello lombardo-veneto che rappresentano, sempre per la Toscana, il 15% del totale del periodo febbraio-aprile.

Quasi il 50 per cento delle agenzie in provincia di Pisa ha subito cancellazioni e ha dovuto rimborsare i viaggiatori - riferisce Lisa Bonsignori, coordinatrice pisana di Assoviaggi di Confesercenti -. Le agenzie segnalano il 20,3 per cento di cancellazioni proprio per la Cina, meta che anche in provincia di Pisa è richiesta soprattutto dalla zona del Cuoio".

Allarme che arriva anche dalla Valdinievole dove il presidente locale di Apam Carlo Bartolini parla di una notevole perdita di vendite: "Per il periodo intercorrente da oggi alla fine di luglio, su di un campione di 800 camere, registriamo disdette per 18mila prenotazioni. 

Particolare disagio si sta registrando nel territorio della Montagna Pistoiese dove, oltre alla mancanza di neve che sta caratterizzando negativamente questa stagione invernale, si registra in queste ore la totale disdetta di decine di gruppi scolastici.

CNA Turismo chiede la convocazione urgente del tavolo di crisi sul turismo promosso dal Ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, alla luce dei provvedimenti adottati dal Consiglio dei ministri per fronteggiare gli effetti del coronavirus. Nella prima riunione del 6 febbraio scorso è stata annunciata una successiva convocazione per studiare e definire le misure di indennizzo per gli operatori del settore che genera circa il 12% del Pil italiano con un giro d’affari di 146 miliardi di euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una 35enne toscana ha perso la vita nell'incidente avvenuto su una strada statale del Cosentino. Ferito il conducente dell'autoarticolato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità