Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°29° 
Domani 20°30° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità lunedì 09 gennaio 2017 ore 16:45

Province, il centrodestra espugna Grosseto

Per la prima volta, con Antonfrancesco Vivarelli Colonna, il presidente della Provincia è espresso dal centrodestra. Rinnovati altri cinque Consigli



FIRENZE — Il dato più eclatante delle elezioni provinciali che si sono svolte in Toscana arriva da Grosseto. Antonfrancesco  Vivarelli Colonna è il nuovo presidente e, per la prima volta nella sua storia, a Grosseto il centrodestra espugna la Provincia.  Il sindaco di Grosseto ha infatti conquistato 45.743 voti ponderati, mentre sono stati 33.680 quelli andati a Giancarlo Farnetani. L'affluenza è stata del 78,2 per cento.

Sul fronte del Consiglio, cinque dei dieci consiglieri sono andati alla maggioranza e cinque all'opposizione. Per la lista Vivarelli Colonna sono stati eletti Olga Ciaramella, Claudio Pacella, Bruno Ceccherini, Marco Biagioni, Luca Teglia. Per la lista Farnetani Luigi Bellumori, Lorenzo Mascagni, Francesco Limatola, Marcello Giuntini e Claudio Franci.

A Pisa, invece, la Provincia resta al centrosinistra. Il Pd, però, perde un seggio rispetto alla precedente legislatura. Sono infatti otto i consiglieri dem eletti mentre quelli della lista "Le comunità e i territori" hanno conquistato quattro seggi. Il presidente resta quello in carica, cioè il sindaco di Pisa Marco Filippeschi. Nello specifico, questa è la composizione del nuovo Consiglio provinciale di Pisa.

Per il Centro Sinistra per la Provincia di Pisa: il sindaco di San Giuliano Sergio Di Maio, il sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi, il sindaco di Santa Croce sull'Arno Giulia Deidda, il sindaco di Pontedera Simone Millozzi, il sindaco di Ponsacco Francesca Brogi, il sindaco di Santa Luce Giamila Carli, il consigliere di Cascina Lorenzo Ragaglia, il sindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti. Per Le Comunità I territori il consigliere comunale di San Giuliano Terme Benotto Gabriele, il consigliere comunale di Cascina Meini Elena, il consigliere comunale di Santa Croce sull'Arno Rusconi Marco, il consigliere comunale di Cascina Gabbriellini Gabriele. Fuori dall'assegnazione dei seggi sono rimasti il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, il consigliere comunale di Vecchiano Sara Agostini, il sindaco di Capannoli Arianna Cecchini, il sindaco di Monteverdi Carlo Giannoni per il centrosinistra, il sindaco di Guardistallo Sandro Ceccarelli, il consigliere comunale di Calci Paolo Lazzerini, il consigliere comunale di Pontedera Alessandro Puccinelli, consigliere comunale di Calci Maila Mangini per l'altra lista. 

A Pisa hanno votato in 383 fra consiglieri comunali e sindaci del territorio provinciale. Il centrosinistra ha ottenuto 257 voti che corrispondono a un voto ponderato di 51306. L'altra lista ne ha conquistati 116 che equivalgono a 24753 di voto ponderato. 

A Livorno il Consiglio Provinciale ha visto confermati due solo consiglieri uscenti, cioè Scarpellini e Bruciati, su dodici. Il Partito Democratico ha ottenuto 110 voti assoluti, che corrispondono ad un voto ponderato di 38.619, raggiungendo quindi la maggioranza assoluta con 8 consiglieri. La lista Centrodestra per la Provincia di Livorno, con 57 voti e un voto ponderato di 11.690, ottiene due consiglieri, raddoppiando la presenza in Consiglio. La lista Assemblea Democratica, che ha preso 23 voti assoluti per un totale ponderato di 12.560, vede scendere la sua rappresentanza a soli 2 consiglieri. Questa la composizione del nuovo Consiglio. 

Il Pd ha otto consiglieri: Sandra Scarpellini, Jari De Filicaia, David Gori, Bruna Geri, Maurizio Scatena, Nicola Imbroglia, Pietro Caruso, Irene Visone. Il Centrodestra per la Provincia di Livorno ha due consiglieri: Ruggero Barbetti e Benito Gragnoli. Assemblea Democratica ha due consiglieri: Marco Bruciati e Fabiana Boccini. Salgono quindi a 8 i seggi del PD, un seggio in più anche al Centrodestra, cala Assemblea Democratica. Il presidente, che era già in carica e avrà un mandato di due anni, resta il sindaco di Rosignano Alessandro Franchi.

A Siena sono stati confermati otto consiglieri su dieci. Alla lista "Centrosinistra per la Provincia di Siena" vanno 8 seggi, 2 alla lista "La Provincia dei cittadini - Siena - Liste Civiche". Nel dettaglio, il nuovo Consiglio è formato da Valeria Agnelli, Riccardo Agnoletti, Giacomo Bassi, Fabiola Parenti, Davide Micheli, Raffaella Senesi, Emiliano Spanu, Bruno Valentini della lista "Centrosinistra per la Provincia di Siena". E ancora Fabrizio Fè e Massimo Bianchini sono gli eletti per la "La Provincia dei cittadini - Siena - Liste Civiche".

Anche a Pistoia otto consiglieri su 10 vanno alla lista "Democratici e Socialisti", mentre due vanno alla lista "Provincia alternativa", lo schieramento del centrodestra. In tutto sui 272 aventi diritto al voto, si sono presentati in 198. Il nuovo Consiglio è formato da Alessandro Giovannelli, Alessio Torrigiani, Gilda Diolaiuti, Marco Mazzanti, Eugenio Patrizio Mungai, Marzia Niccoli, Emiliano Melani e Giovanna Mazzanti dei Democratici e Socialisti e da Marco Onori e Luca Biscioni di Provincia Alternativa.

Rinnovato anche il Consiglio provinciale di Prato. Due le liste che avevano presentano candidati: "Per Prato, lista di centrodestra", composta da cinque candidati e "Centrosinistra per la Provincia di Prato", composta da dieci candidati. Della lista "Per Prato" sono stati eletti Eva Betti ed Emanuele Berselli. Per la lista "Centrosinistra per la Provincia" sono stati eletti Paola Tassi, Gabriele Alberti, Tommaso Bertini, Giulio Bellini, Alberto Vignoli, Claudia Longobardi, Dario Di Giacomo, Anica Romagnoli. Il presidente resta Matteo Biffoni fino alla fine del mandato.

Servizio di Serena Margheri


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca