Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:08 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, lo spettacolo sulla Shoah interrotto da un professore negazionista

Cronaca martedì 12 marzo 2019 ore 14:02

Chiuse le indagini sulla morte di Astori

Sono due i medici che rischiano il processo con l'accusa di omicidio colposo. L'ex capitano della Fiorentina morì a Udine in ritiro con la squadra



FIRENZE — Chiuse le indagini sulla morte di Davide Astori, l'ex capitano della Fiorentina trovato morto in una stanza d'albergo a Udine, dove era in ritiro con la squadra prima della partita.

Indagati per omicidio colposo i medici Francesco Stagno, direttore sanitario dell'Istituto di medicina dello sport di Cagliari, e Giorgio Galanti, direttore sanitario del Centro di riferimento di medicina dello sport dell'Aouc di Firenze Careggi.

Secondo le indagini portate avanti dalla Procura di Firenze, i due medici "per un concorso di cause tra loro indipendenti, avrebbero provocato il decesso di Astori". Il capitano della Fiorentina sarebbe morto per una "cardiomiopatia aritmogena diventricolare". Per gli inquirenti i due medici avrebbero violato i "protocolli cardiologici per il giudizio di idoneità allo sport agonistico".

I due medici sono accusati di aver rilasciato al calciatore tra il 2014 e il 2017 tre certificati di idoneità alla pratica sportiva agonistica. Nonostante che in tutti e tre i casi, secondo le indagini della procura, fossero stati riscontrati problemi cardiaci nella prova da sforzo, come extrasistoli ventricolari isolate non segnalate poi nel referto.

Stagno e Galanti secondo la procura avrebbero dovuto sottoporre Davide Astori ad accertamenti diagnostici per approfondire le cause delle extrasistole. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per soccorrere il 53enne era stato attivato anche l'elicottero Pegaso. Tutto inutile, per lui non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità