Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:15 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Renzi: «Sul mio incontro all'Autogrill con Mancini, Conte si confonde o nasconde qualcosa?»

Arte mercoledì 17 agosto 2016 ore 16:46

Il Vasariano riaperto nel giorno dei Georgofili

Questo auspica il direttore degli Uffizi Schmidt, ad un anno dalla sua nomina al vertice della Galleria. Un Vasariano aperto a tutti contro ogni mafia



FIRENZE — "Sarebbe bello poter inaugurare il nuovo Corridoio Vasariano aperto a tutto il pubblico degli Uffizi il 27 maggio 2018, per il 25/o anniversario della strage di via dei Georgofili". Un grande messaggio di coraggio contro la mafia lo lancia, in un'intervista, il direttore della Galleria degli Uffizi Eike Schmidt.

Il Corridoio è chiuso per questioni di sicurezza, ma nelle prossime settimane verrà riaperto temporaneamente a uso limitato a piccoli gruppi di persone. 

Negli ultimi venti anni è stato accessibile solo su prenotazione. "In autunno partiranno i lavori di adeguamento - spiega Schmidt - realizzeremo le uscite di sicurezza e tutti gli interventi necessari alla libera fruizione dello spazio. Prima però toglieremo le centinaia di autoritratti che adornano le sue pareti, e, a causa dell''assenza di climatizzazione, si grigliano d'estate e finiscono sotto zero in inverno". 

Il nucleo dei dipinti più belli verrà esposto negli Uffizi a rotazione, in uno spazio ancora da stabilire. Dovunque cada la scelta, aggiunge Schmidt, "ci sarà una bella iniezione di arte contemporanea esposta stabilmente in galleria: abbiamo autoritratti dei più grandi artisti del Novecento, come Chagall, De Chirico, Mitoraj, e tanti altri".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno