Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE11°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità venerdì 21 aprile 2017 ore 18:45

Parto ad alto rischio, salvi mamma e neonato

Entrambi rischiavano la vita per la placenta previa diagnosticata alla donna. Dopo l'intervento il piccolo è nato sano di due chili e mezzo



FIRENZE — La donna, una 42enne, è potuta tornare a casa con il suo terzogenito, dato alla luce senza complicazioni nonostante il quadro di partenza fosse decisamente complicato. Alla donna, infatti, era stato diagnosticato un impianto placentare anomalo: la placenta era localizzata infatti nella parte inferiore dell’utero e stava penetrando anche gli organi intorno come la vescica. La placenta previa, questo il nome della patologia, è un fattore ad alto rischio di morbilità e mortalità. 

A dare notizia del riuscito intervento è stata  Paola Del Carlo, direttore del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Torregalli. L’intervento è stato possibile grazie alla elevata specificità della sala parto dell'ospedale San Giovanni di Dio e del centro nascita anche nella gestione e trattamento delle patologie ostetriche e ginecologiche ad alto rischio emorragico.

La presenza di una sala ibrida chirurgica e radiologica, la disponibilità di un Point of care per lo studio immediato dell’assetto coagulativo, oltre all’attivazione dei radiologi interventisti che sono intervenuti da Careggi, spiega una nota della Asl, hanno permesso il parto. 

L’intervento, che era stato accuratamente preparato, ha spiegato la dottoressa Del Carlo, ha evitato anche l’asportazione dell’utero grazie ad un trattamento alternativo con il quale sono state embolizzate le arterie uterine così da realizzare una occlusione profilattica pre-parto nella donna che aveva avuto due pregressi tagli cesarei. Il bambino è nato di due chili e mezzo ed è perfettamente sano.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto nei pressi della stazione di Empoli in un edificio dismesso. Indagini in corso da parte della polizia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità