Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:43 METEO:FIRENZE15°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini ai suoi: «Chiederò per la Lega il ministero della famiglia e della natalità»

Sport lunedì 14 marzo 2022 ore 12:00

6 Nazioni, l'under 20 incanta, la nazionale delude

Nel fine settimana si è consumato il penultimo appuntamento del Torneo 6 Nazioni. Anche rugbysti toscani schierati nelle due formazioni azzurre



ROMA — A Monigo ed a Roma l’Italia ha ospitato una doppia sfida con la Scozia.

Nella marca trevigiana è scesa in campo la formazione Under 20 di Brunello mentre all’Olimpico di Roma sono stati i gladiatori della Nazionale Maggiore a sfidare i discendenti di William Wallace.

A Monigo i giovani talenti italiani cercavano conferma delle splendide prestazioni viste fino ad ora, che hanno permesso all’Under 20 di vincere le partite con l’Inghilterra e far vedere buone prestazioni con l’Irlanda e con la Francia mentre a Roma gli uomini dell’head coach italiano Kieran Crowley intendevano porre fine alla serie interminabile di 35 sconfitte consecutive negli ultimi 7 anni del 6 Nazioni.

E’ andata molto bene e molto male.

E’ andata molto bene all’Under 20, che ha vinto la partita dominando gli scozzesi per quasi tutta la durata dell’incontro, che è finito con il risultato di 27 a 13 per l’Italia.

In campo tre ragazzi toscani, Riccardo Bartolini pilone sinistro dalla Florentia Rugby, l’estremo Lorenzo Pani ed il fiorentino Lapo Frangini.

Riccardo Bartolini è partito dalla panchina mentre Lorenzo Pani è uscito per infortunio al minuto 28.

Ancora una discreta prestazione per Lapo Frangini, andato a comporre insieme a Rizzoli e Genovese un pacchetto di mischia sempre dominante sugli avversari.

La prestazione di Frangini è stata inoltre impreziosita da interventi difensivi puntuali ed efficaci.

Adesso l’Under 20 è ancora in corsa per la terza posizione finale nel 6 Nazioni e per vincere tre partite del torneo per la prima volta nella sua storia.

Per raggiungere questo risultato oltre a vincere la prossima partita in Galles occorrerà sperare nella vittoria della Francia sull’Inghilterra.

E’ andata invece molto male a Roma, dove l’Italia della Nazionale Maggiore ha perso 33 a 22 contro una Scozia a tratti svagata e distratta, pur capace di trarre vantaggio dagli erroracci che anche stavolta non sono mancati da parte italiana. Gli Azzurri hanno lottato con intensità provando diverse soluzioni in tutte le aree del gioco, ma non hanno mai dato l’impressione di poter portare a casa il risultato.

In campo un solo toscano, il fiorentino Niccolò Cannone, punto fermo della Nazionale di Crowley, rimasto sul terreno di gioco 54 minuti ed autore di una partita solida.

Il suo placcaggio ad Hogg ad inizio partita è stato davvero grande.

Il livornese Gianmarco Lucchesi era assente dopo l’infortunio alla spalla accaduto nella partita con l’Irlanda ed il tallonatore titolare non sarà in campo neppure nell’ultima partita in calendario, quella contro il Galles.

Assente anche l’altro livornese Federico Mori, non convocato tra i titolari dopo l’incerta prestazione durante la partita con l’Inghilterra nel febbraio scorso.

Le dichiarazioni in conferenza stampa del tecnico azzurro Crowley rendono bene l’idea di quale sia stato il filo conduttore della partita “Abbiamo concesso troppo sulla linea del vantaggio, lavorando con meno efficacia sui placcaggi rispetto alle nostre ultime performance. In particolare nei primi 20 minuti del secondo tempo la Scozia ha saputo soffocare la nostra reazione, tenendoci lontani dalla loro meta e rendendoci difficile il lavoro sul breakdown. Per il resto abbiamo pagato alcune decisioni individuali prese dai giocatori che ora, anche grazie a quanto accaduto oggi, avranno un bagaglio di esperienza in più da spendere a questi livelli, e su cui contare da subito, in Galles”. 

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il conducente, 37 anni, ha riportato un brutto trauma cranico ed è stato soccorso in codice rosso per poi essere trasportato d'urgenza in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca