Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:53 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, rissa scoppiata alla Darsena tra lanci di bottiglie e scazzottate

Attualità venerdì 27 aprile 2018 ore 13:24

Fondi immobiliari, Confconsumatori contro Poste

Al via anche in Toscana le cause legali e gli arbitrati per i fondi ad alto rischio venduti da Poste a clienti "anziani e sprovveduti"



FIRENZE — Confconsumatori Toscana scende in campo contro Poste Italiane per alcuni fondi immobiliari venduti a clienti che l'associazione definisce "sprovveduti di conoscenze finanziarie". Fondi il cui valore negli anni è poi sceso quasi a zero.

"E’ notizia recente che il Fondo Immobiliare Europa 1, collocato da Poste Italiane, ha sospeso i rimborsi ai quotisti nonostante la sua scadenza al 31.12.2017 - si legge in una di Confconsumatori Toscana - Una sorte migliore non sembra paventabile per il Fondo Obelisco in scadenza al 31.12.2018. Da alcuni anni tuttavia il valore dei fondi era ormai sceso quasi a zero. Si tratta di fondi immobiliari chiusi quindi di prodotti finanziari ad alto rischio ed illiquidi oltre che particolarmente complessi. Diversi risparmiatori toscani nei mesi, anzi negli anni passati, si sono rivolti alle sedi Confconsumatori della provincia lamentando forti perdite e l’impossibilità di vendere le quote. Una prima causa è già stata avviata nel 2016 per pensionati che hanno riscontrato perdite per circa 25 mila euro".

"Quello che gli sportelli della Toscana di Confconsumatori hanno già riscontrato è una vendita indiscriminata a soggetti anziani e sprovveduti di conoscenze finanziarie, nonché privi di qualsiasi reale propensione al rischio e speculazione, incapaci di capire la realtà e la rischiosità dell’investimento - si legge ancora nella nota dell'associazione - I dubbi sul collocamento dei fondi, da parte dell’associazione, sono confortati dalla recente pronuncia dell’arbitro delle controversie finanziarie di Consob che, con lodo del 20.12.2017 in una procedura avviata da associati fiorentini alla Confconsumatori, ha condannato Poste al risarcimento del danno verificando carenze documentali, genericità della scheda finanziaria dei clienti e la genericità delle informazioni sulla adeguatezza ed appropriatezza dell’investimento".

"Sulla scorta di questa esperienza le sedi Confconsumatori della Toscana orienteranno dunque i propri associati, valutando ogni singolo caso, ad azionare la giustizia ordinaria oppure l’arbitro della Consob" conclude la nota.

Gli interessati possono concordare un appuntamento presso le sedi di Confconsumatori sparse in tutto il territorio regionale, chiamando il numero 3287958074 oppure rivolgendosi ai recapiti disponibili sul sito ww.confconsumatoritoscana.it.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS