comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 26 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il senatore Cangini: «Io un costruttore nel Conte ter? Una bufala messa in giro da Casalino»

Attualità sabato 28 novembre 2020 ore 09:33

Funerali in promozione per il Covid, l'ira di Federcofit

La Federazione del comparto funebre condanna alcune imprese che pubblicizzano offerte al ribasso: "Offendono i cittadini, espressioni aberranti"



TOSCANA — Sconti Covid, promozioni, bare in offerta: Katia Catassi, presidente per la Toscana di Federcofit, la federazione che riunisce imprese funebri sul territorio nazionale, denuncia l'affissione di manifesti e cartelli che riportano offerte per funerali a prezzo molto ribassato in occasione dell'emergenza Covid. Quelli che vedete nelle foto sono state scattate a Milano ma il problema - spiega Federcofit - si pone anche in altre città.

"Tramite l’istituto di autodisciplina pubblicitaria (IAP), lo scorso anno siamo riusciti a smascherare e far rimuovere alcuni cartelloni in Toscana che pubblicizzavano un prezzo oltremodo basso per un servizio funebre - spiega Katia Catassi - Se eseguiti nel rispetto delle regole i servizi funebri non possono essere svolti ai costi pubblicizzati, la pubblicità oltre che offendere induce i cittadini colpiti da lutto nella rete della truffa".

"Al di là della tariffe proposte, 799 euro è un costo assolutamente impossibile per un servizio “regolare” anche se di livello bassissimo - prosegue Catassi -  le espressioni contenute sono oggettivamente aberranti e prive di ogni rispetto per le famiglie che dovrebbero usufruire di questi servizi".

"Mescolare un servizio quale il funerale e le battute più o meno popolari, arrivando al vero e proprio scempio con la frase “offensiva” verso le famiglie che hanno sofferto un lutto, “in regalo il cappotto di legno”, esprime l’assenza di ogni deontologia - conclude Catassi - Federcofit si dissocia fermamente da questi inaccettabili atti e comunicazioni e, ferma restando l’ azione di competenza delle Istituzioni a difesa delle famiglie, sollecita tutti i cittadini a prestare attenzione e valutare compiutamente offerte che, al di là della volgarità, possano apparire accattivanti ma che potranno riservare sorprese ed amarezza con passare del tempo".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca