Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE23°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Cronaca venerdì 10 giugno 2016 ore 15:02

Nubifragio in Maremma, danni per 1 milione di euro

Il sindaco di Grosseto chiederà lo stato di calamità. Chiuse le piscine, allagata la chiesa del Sacro cuore. Danni all'agricoltura e agli allevamenti



GROSSETO — Nel grossetano in due ore sono caduti 80 millimetri di pioggia, la pioggia media di tre mesi. La grandine ha sradicato rami e foglie e i detriti hanno intasato le fogne. Ma la situazione sta ormai tornando alla normalità ed è stato riaperto anche l'ultimo sottopasso. 

Ma i danni causati dal nubifragio sono ingenti, da una prima stima si aggirerebbero intorno ad 1 milione di euro. Il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi chiederà lo stato di calamità. In città anche il presidente della Regione Enrico Rossi.

Rimarranno chiuse le piscine comunali allagate per permettere una serie di verifiche tecniche agli impianti. Allagamenti anche nella struttura della Caritas dove ci sono sempre oltre 20 centimetri d'acqua in tutti gli ambienti.

Secondo un primo monitoraggio della Coldiretti di Grosseto la tempesta ha colpito con forza a macchia di leopardo le campagne e alcune aziende zootecniche, anche in questo momento, a causa della mancanza di energia elettrica stanno subendo gravissimi danni. 

"Abbiamo chiesto ad Enel di far tutto il possibile per ripristinare le condizioni di normalità senza le quali è in alcuni casi addirittura a rischio la sopravvivenza del bestiame - ha detto il direttore della sede di Grosseto di Coldiretti Andrea Renna - Al momento però la situazione non è stata ancora risolta". 

I danni riguardano in particolare gli ortaggi in pieno campo con foglie strappate, melanzane e zucchine rovinate per un prima stima che supero i 200mila euro. 

Alcuni problemi anche alla sede di distretto di via Don Minzoni a Grosseto: "le infiltrazioni di acqua al pianterreno hanno reso necessario, anche in questo caso, fermare gli ascensori". 

In corso o in programmazione gli interventi anche per i disservizi segnalati in provincia. Il nubifragio ha causato allagamenti anche di alcune sale del museo di storia naturale della Maremma, sempre a Grosseto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno