Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 15 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Chelsea-Tottenham, lite furibonda a fine match tra Conte e Tuchel

Lavoro martedì 07 ottobre 2014 ore 15:50

Il gruppo cinese Yimin conquista la Salov

foto Salov

Siglato l'accordo con la famiglia Fontana per subentrare nel controllo della storica azienda olearia di Massarosa che produce i marchi Sagra e Berio



ROMA — La Yimin fa parte del gruppo Bright Food, con base a Shangai e un giro di affari di 17,3 miliardi di dollari

Il gruppo Salov è specializzato nella produzione e vendita di olio d'oliva, di semi e prodotti correlati che esporta in 60 paesi del mondo, con posizioni leader negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e un fatturato di 330 milioni di euro. L'azienda fu fondata nel 1919 da Dino Fontana e ancora oggi è guidata dai suoi nipoti. L'olio extravergine di oliva Filippo Berio è il brand del settore piu' conosciuto all'estero.

L'intesa siglata fra Salov e Yimin prevede che la famiglia Fontana mantenga alcune quote di minoranza nel gruppo per accompagnare l'azienda in questa nuova fase che ne amplierà ulteriormente le dimensioni internazionali. E la produzione, hanno garantito i rappresentanti della Bright Food, sarà mantenuta in Italia.

''Il nostro obiettivo - hanno spiegato i vertici del colosso alimentare - è mantenere l'identità e la tradizione italiana della Salov così che possa rimanere fedele alla missione di selezionare, produrre e distribuire la migliore qualità di olio nel mondo, mantenendo la produzione in Italia. Questo ci consente di garantire a tutti i dipendenti una nuova fase di sviluppo, con ottime prospettive di crescita viste le potenzialità del mercato cinese''.

Commento amaro di Coldiretti Toscana alla novità.

''Con la vendita della maggioranza della Salov - ha commentato l'associazione di categoria - supera i 10 miliardi il valore dei marchi storici dell'agroalimentare italano passati in mani straniere dall'inizio della crisi''. 

Qualche esempio? Coldiretti ricorda l'acquisizione di Bertolli, Carapelli e Sasso da parte del fondo americano CVC Capital Partners e l'accordo siglato dal partificio Garofalo per cedere il 52% alla multinazionale spagnola Ebro Foods. Nel 2013 un imprenditore farmaceutico di Hong Kong ha acquistato l'azienda agricola del Chianti Casanova-La Ripintura.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragedia nella notte per un uomo di 54 anni, tedesco, che ha perso la vita dopo un volo da un'altezza di 3 metri circa. Vani per lui i soccorsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca