Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°20° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 26 agosto 2019

Politica lunedì 09 giugno 2014 ore 14:58

Il Pd e la sconfitta bruciante di Livorno

Servizio di Elisabetta Matini

Il segretario regionale toscano Parrini ha convocato i vertici livornesi del partito. E a Nogarin dice: ''Per governare non basta criticare il Pd''



FIRENZE — Il bilancio finale delle amministrative in Toscana avrebbe potuto rappresentare un record per il Pd (oggi il partito governa in 164 dei 204 Comuni chiamati al voto) se Filippo Nogarin e il Movimento 5 Stelle non avessero espugnato Livorno, la roccaforte rossa in mano alla sinistra da 70 anni. 

Analizzando le ragioni della sconfitta, Parrini ha ammesso che il partito democratico non è riuscito a interpretare l'esigenza di cambiamento dei livornesi. E in merito alle responsabilità del candidato a sindaco, Marco Ruggeri, consigliere regionale cuperliano, ha dichiarato: ''Tutto concorre a determinare una sconfitta, compreso il giudizio sull'amministrazione uscente (guidata per dieci anni da Alessandro Cosimi, ndr) ma è bene tener presente che proprio io ho sostenuto la candidatura di Ruggeri. Quindi non condivido neppure la tesi che a queste amministrative abbiano vinto solo i candidati del Pd con l'etichetta 'renziano'''. 

Parrini e la segreteria regionale del Pd si incontreranno entro la settimana con le segreterie comunale e provinciale di Livorno. ''E' necessario pensare a un ricambio della classe dirigente - ha detto Parrini - e cominciare subito a costruire l'opposizione a Nogarin per riconquistare Livorno fra cinque anni, come abbiamo già fatto a Bologna e a Prato''.

Un altro bel mal di pancia per il Partito democratico è rappresentato dall'altra sconfitta di questi ballottaggi, quella a Colle Val d'Elsa, dove la candidata del Pd Miriana Bucalossi è stata battuta da Paolo Canocchi, ex sindaco del Pc dal 1980 al 1992 e di nuovo in pista con il sostegno della lista civica trasversale Su per il Colle. ''In questo caso pero' - ha precisato il responsabile enti locali del Pd toscano Stefano Bruzzesi - ha pesato il giudizio negativo dei cittadini sull'amministrazione comunale uscente''.

Concludendo, facendo un bilancio fra ai comuni piu' grandi conquistati dal Pd in questa tornata elettorale (Prato, Pescia e Montale) e a quelli perduti (Livorno, Colle Val d’Elsa e Fiesole), il partito di Matteo Renzi chiude in pareggio.

Nella videogallery il servizio sul bilancio del Pd toscano sulle amministrative e la dichiarazione integrale in video di Dario Parrini, segretario regionale del Pd.

Dario Parrini su esito ballottaggi in Toscana - dichiarazione


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca