Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Attualità martedì 18 novembre 2014 ore 15:24

Corruzione in ospedale, arrestati 3 imprenditori

Un padre e i suoi due figli fermati dalla Guardia di finanza per la fornitura di "stent" ai reparti di cardiologia. Indagati anche medici e primari



FIRENZE — Nelle indagini coordinate dai pm della procura di Firenze Luca Turco e Giuseppina Mione, i magistrati ipotizzano che ci sia stata una corruzione tramite uno scambio di regali e l'offerta di viaggi e vacanze in cambio della fornitura di stent (vale a dire i dispositivi usati dalle cardiologie interventistiche per curare gli infarti) in strutture ospedaliere toscane e non. Perquisizioni e acquisizioni sono in corso in Toscana (in particolare negli ospedali fiorentini di Careggi, Torregalli e Ponte a Niccheri), Emilia Romagna, Lombardia, Liguria e Piemonte.

Gli imprenditori (Rodolfo Bonaccini, 78 anni, e i figli Marco, 52 anni, e Rudy, 54 anni) si trovano ora agli arresti domiciliari mentre nel registro degli indagati risulterebbero iscritti anche una quindicina di medici oltre al primario del reparto di cardiologia dell'ospedale San Giovanni di Dio di Firenze, Giovanni Maria Santoro, il direttore di aritmologia dell'ospedale fiorentino di Careggi, Luigi Padeletti, e il direttore di cardiologia invasiva di Careggi, David Antoniucci.

Gli investigatori della Finanza e della procura di Firenze non sollevano dubbi sulla qualità dei prodotti oggetto dell'indagine, ma sulla correttezza delle gare. Al centro ce ne sono una serie per la fornitura di prodotti cardio-chirurgici, come gli stent coronarici a tre ospedali toscani: i fiorentini San Giovanni di Dio e Careggi e il pisano Cisanello. Gli investigatori ipotizzano che i medici abbiano favorito i tre imprenditori influenzando le commissioni che dovevano decidere quali prodotti acquistare in cambio di benefit come vestiti, viaggi, cellulari, tablet.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il violento impatto ha coinvolto un'auto e un furgoncino. Due tra i feriti sono in condizioni più serie. Altri incidenti a Sinalunga e a Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca