Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:16 METEO:FIRENZE11°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità lunedì 11 aprile 2022 ore 18:15

La Toscana ha accolto 8.300 profughi ucraini

Un carico di aiuti per l'Ucraina
Un carico di aiuti per l'Ucraina

Di questi 800 vivono nei centri di accoglienza, altri 800 sono stati sistemati negli alberghi. Tre malate oncologiche ricoverate a Careggi



FIRENZE — Fino ad oggi sono arrivati in Toscana 8.300 profughi ucraini, fuggiti dagli orrori dell'invasione russa. Di questi, poco più di 800 sono stati sistemati nei Cas, i centri di accoglienza straordinaria, altri 800 sono negli alberghi convenzionati e i rimanenti 6.700 sono stati accolti nelle famiglie di parenti, amici, conoscenti, volontari.

I dati sono stati diffusi dall'assessore regionale alla protezione Monia Monni. "L'accoglienza deve essere strutturata ed è quella dei Cas in via prioritaria ma i Cas stanno cominciando un po' ad arrancare ed è per questo che i rifugiati accolti negli alberghi sono più numerosi. Questo ci preoccupa, non perchè manchino le risorse ma perchè quella degli alberghi è, per sua natura, un'accoglienza di carattere temporaneo. Confidiamo molto sul contributo delle sistemazioni autonome: se tutte queste persone decidessero di rivolgersi ai Cas sarebbe impossibile reggere un flusso così importante".

Intanto ieri sera dall'Ucraina sono state ricoverate all'ospedale di Careggi di Firenze 3 pazienti oncologiche. Il loro arrivo è stato reso possibile grazie all'attività di coordinamento della Cross di Pistoia (Centrale operativa remota operazioni soccorso sanitario).  “Una delle donne proviene dalla città di Karkiv e necessita di un intervento chirurgico urgente: non è stato semplice affrontare 16 ore di viaggio fino al confine con la Polonia per poi poterla imbarcare in aereo - ha raccontato il direttore della Cross Piero Paolini - Le altre due pazienti sono madre e figlia”.  Le 3 ammalate ora potranno proseguire le cure a Careggi seguendo i rispettivi percorsi assistenziali.

Oggi è stato firmato anche un protocollo d'intesa fra la Regione, le cooperative di consumo toscane e Anci Toscana per destinare i fondi raccolti dalle cooperative all'assistenza alla popolazione ucraina attraverso il sistema di protezione civile regionale. Dal 5 al 30 aprile Unicoop Firenze, Unicoop Tirreno e Coop Unione Amiatina, hanno organizzato una raccolta fondi per le attività di accoglienza, soccorso ed assistenza delle persone in arrivo dall’Ucraina. In base al protocollo d’intesa, tutte le donazioni saranno messe a disposizione del sistema regionale di protezione civile, suddividendole tra i territori a seconda delle necessità, anche sulla base delle segnalazioni che arriveranno da Anci Toscana. Ognuno potrà dare il proprio sostegno attraverso canali fisici (alle casse dei supermercati) oppure con bonifico su un conto corrente dedicato).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno