Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:55 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, von der Leyen: «È tempo di discutere dell'obbligo vaccinale»

Attualità sabato 08 agosto 2015 ore 13:41

"La Toscana ha un buon livello di amministrazione"

Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale che ha fatto il punto dopo il tour nei territori della regione incontrato i sindaci



FIRENZE — “Il bilancio è davvero positivo: in Toscana abbiamo un buon livello di amministrazione locale - ha dichiarato Il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani - il comune conferma la sua sacralità, è il luogo rappresentativo dell’identità territoriale”. 

Concluso il tour istituzionale, Giani ha fatto  il punto con i giornalisti su temi e istanze scaturiti dagli incontri con i sindaci dei capoluogo di Provincia e presidenti di Provincia. Escluso, precisa, il sindaco Dario Nardella: “perché con lui ci sentiamo e ci vediamo tutti i giorni, la realtà fiorentina mi è nota. Ci sono tre punti emersi ha spiegato Giani -: tutte le città chiedono interventi infrastrutturali; interventi per i settori della cultura e del turismo, ovviamente messi alla prova ovunque dalla crisi; e la riqualificazione delle grandi strutture già esistenti nei centri storici, come ad esempio il Ceppo a Pistoia oppure le Fortezze medicee a Livorno. Questi punti e quanto emerso negli incontri specifici con gli amministratori - ha specificato Giani -  saranno oggetto di una relazione che presenterà a settembre al Consiglio". 

Il presidente ha comunicato anche l’avvio, sempre dal mese di settembre, della fase 2 del progetto con e per i territori: “Inizieremo con Piombino e quindi con i comuni più importanti della regione anche se non capoluogo”, ha detto Giani.

La terza proposta si muove tutta nell’ambito istituzionale, a cominciare dalle Province. “Sono una questione che deve essere risolta; il personale che è rimasto a disposizione deve essere ricollocato, ridefinito l’assetto delle competenze - ha spiegato il presidente de Consiglio regionale - I sindaci devono partecipare per essere informati e poter avanzare proposte e richieste sulle politiche regionali”.

Il presidente ha sottolineato la “meraviglia e lo stupore” degli amministratori locali per il tour istituzionale, e l’attenzione crescente anche da parte dei media e degli stessi consiglieri eletti nei territori. 

“I temi emersi sono importanti per le comunità e in certa misura innovativi rispetto alla prospettiva regionale: così ad esempio ho notato l’importanza attribuita da Siena all’impegno del Consiglio per il Palio; e così a Pisa, per la mia proposta di inserire la Luminaria tra i beni culturali immateriali dell’Unesco Il Gonfalone - ricorda ancora Giani, sarà presente alle manifestazioni storiche". 

Il giro nelle province toscane, avviato l’8 luglio, ha portato il presidente ad incontrare Matteo Buffoni, sindaco di Prato, Samuele Bertinelli e Rinaldo Vanni (sindaco e presidente della Provincia di Pistoia), Alessandro Tambellini (Lucca), Bruno Valentini e Fabrizio Nepi (Siena), Alessandro Volpi e Angelo Zubbani (sindaci rispettivamente di Massa e di Carrara) con il presidente della Provincia di Massa, Narciso Buffoni, il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e il presidente Roberto Vasai; Marco Filippeschi (sindaco e presidente della Provincia di Pisa), Filippo Nogarin e Alessandro Franchi (Livorno) ed Emilio Bonifazi, sindaco e presidente della Provincia di Livorno.

Molti dei punti in agenda sono stati condivisi con i consiglieri regionali di zona delle varie forze politiche che siedono in Consiglio regionale. Nelle nove missioni messe insieme tra l’8 luglio (la prima tappa del tour, a Prato) e ieri, venerdì 7 agosto, Giani è stato affiancato da Stefano Baccelli (Lucca), dalla vicepresidente del Consiglio, Lucia De Robertis (Arezzo), Antonio Mazzeo (componente dell’Ufficio di Presidenza, Pisa), Gianni Anselmi,Enrico Cantone e Francesco Gazzetti (Livorno), Leonardo Marras (Grosseto). 

EUGENIO GIANI SU PRIMO BILANCIO DOPO INCONTRO CON I SINDACI - dichiarazione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​L'incidente è avvenuto in un tratto molto pericoloso. Tre le persone rimaste ferite. Sul posto sono intervenuti numerosi mezzi di soccorso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità