Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord lancia missile verso il Giappone: le sirene d'allarme a Misawa

Cronaca martedì 26 luglio 2022 ore 19:30

Incendio di Cinigiano in contenimento, un rogo blocca l'aeroporto Vespucci

Un incendio di sterpaglie - foto di repertorio
Un incendio di sterpaglie - foto di repertorio

Nella piana fiorentina fiamme sono divampate a Lastra a Signa, vicino a un vivaio. Giani: "Stiamo lavorando sullo stato di calamità regionale"



TOSCANA — Gli uffici della Regione Toscana stanno lavorando a un provvedimenti per dichiarare lo stato di calamità regionale per gli incendi.

"Abbiamo avuto incendi di vasta portata prima a Massarosa (860 ettari di vegetazione distrutti), poi a Vecchiano (150 ettari) e infine a Cinigiano (700) ma c'è tutta una serie di incendi sparsi sui quali siamo intervenuti solo da terra - ha dichiarato il presidente della Regione Eugenio Giani - Ho dato mandato agli uffici di studiare come si può pèefigurare uno stato di calamità regionale che possa richiedere fondi a livello nazionale e aprire, attraverso Artea, le graduatorie per coloro che hanno avuto danni".

Intanto prosegue la lotta contro il fuoco. E' finalmente in fase di contenimento l'enorme incendio che a Cinigiano, in Maremma, ha bruciato in 3 giorni più di 700 ettari di vegetazione. Ma nel pomeriggio molti altri roghi sono divampati oggi sul territorio regionale e quello più rilevante è scoppiato a Sant'Ilario, una frazione di Lastra a Signa, nella piana fiorentina: il fuoco, partito in prossimità di un vivaio, si è esteso rapidamente alla vegetazione circostante bruciando oliveti, campi coltivati e bosco. Il fumo abbondante che si è levato sulla zona ha reso necessaria la chiusura del traffico aereo in arrivo e uscita dall'aeroporto Vespucci, a Peretola, alle porte di Firenze, per circa un'ora. Poi gli aerei hanno ripreso a decollare ma alcuni voli sono stati cancellati o dirottati su altri scali. Sul posto sono intervenuti due elicotteri e 10 squadre di volontari dell'organizzazione regionale antincendi boschivi, con i vigili del fuoco a presidio di alcune abitazioni situate lungo la traiettoria del fronte delle fiamme. Nel tardo pomeriggio sono arrivate altre squadre per concludere l'emergenza prima di sera.

Tornando a Cinigiano, dopo una ultima ripresa delle fiamme avvenuta stamani a causa del vento, l'incendio di Cinigiano è al momento sotto controllo.

Le fiamme avevano ripreso vigore già ieri pomeriggio bruciando un’altra porzione importante di boschi e oliveti e arrivando a minacciare alcuni poderi. Poi, con il calo del vento nella notte, è stato possibile applicare tecniche di controfuoco, in modo pianificato e secondo strategie concordate con il direttore delle operazioni per contenere e delimitare la diffusione delle fiamme. 

In questi 3 giorni, sono intervenuti a Cinigiano, oltre a decine di vigili del fuoco, 120 squadre di volontariato dell’antincendio boschivo, operai forestali, tecnici forestali di vari enti, figure specializzate come analisti, Gauf, direttori operazioni per i grandi incendi forestali.

Nella piazza centrale di Cinigiano è stato allestito un punto di coordinamento delle operazioni. Qui con specifiche attrezzature e strumentazione meteo, sono state pianificate le strategie e stabilite le priorità di intervento per lo spegnimento dell'incendio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca