Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:29 METEO:FIRENZE15°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultimo messaggio del rapper russo Walkie prima del suicidio: «Non sono pronto a uccidere»

Cronaca domenica 07 marzo 2021 ore 13:50

Latitante in Venezuela da 22 anni sotto falso nome

Un pratese ricercato dal 1997 è stato arrestato dall'Interpol nell'ambito del progetto "Wanted 3". Su di lui pendeva una condanna di oltre 20 anni



PRATO — Un latitante pratese è stato arrestato nei giorni scorsi in Venezuela grazie alla collaborazione tra le autorità di polizia italiana e l’Interpol.
L'uomo ricercato dal 1997 è stato arrestato a Isla Margarita, destinatario di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Prato in quanto condannato a 20 anni e 9 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio, anche di tipo associativo, e reati concernenti la disciplina del fallimento.

L'uomo viveva in Venezuela da 22 anni sotto falso nome. Attraverso l’analisi del web e dei profili social, gli investigatori dello Sco e della squadra mobile di Prato sono riusciti a risalire alla nuova identità del latitante. L’uomo è poi stato localizzato grazie ad un agente dello Sco che, sotto copertura, è riuscito ad entrarci in confidenza e a fissare poi un incontro al quale si sono presentati gli uomini dell’Interpol.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 78 anni disperso nei boschi dell'Amiata è stato ritrovato senza vita dai volontari che avevano attivato un piano di ricerche a tappeto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca