Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità lunedì 21 dicembre 2015 ore 12:15

Le Fiamme Gialle per Cure2Children

la copertina del calendario 2016 della GdF

Il Comando regionale della Guardia di Finanza ha deciso di sostenere i bambini affetti da tumori e malattie del sangue con un calendario di vignette



FIRENZE — Il calendario, le cui vignette raccontano l'attività isttuzionale svolta dalla Finanza, raccoglierà fondi per il progetto della Fondazione Cure2Children denominato Global neuroblastoma network.

Il progetto, di elevato profilo scientifico ad ampia ricaduta sulla salute pubblica nel campo dell’oncologia clinica, ha portato alla realizzazione ed alla continua implementazione di un database mondiale sulla malattia, strumento che ha consentito di sviluppare, nel corso di questi anni, strategie efficaci per la diagnosi e la cura del neuroblastoma in tre centri sanitari aperti al Cairo in Egitto, Rabat in Marocco e Yangon in Myanmar.

Si tratta di un lavoro di cooperazione internazionale che vede impegnati i maggiori esperti di neuroblastoma di tutto il mondo, provenienti da istituti internazionali come la University of California in San Francisco (Dott.ssa Kate Matthay), il St. Jude’s Children’s Research Hospital di Memphis (Dottori Scott Howard and Catherine Lam) ed il Connecticut Children’s Medical Center (Dott. Nehal Parikh).

L'iniziativa è collegata anche alla “Pediatric Oncology Network Database”, la Società Internazionale di Oncologia Pediatrica nei Paesi in via di sviluppo.

Questo lavoro è stato oggetto, negli ultimi mesi del 2015, di una pubblicazione scientifica su “Pediatric Blood & Cancer”, che consentirà, gratuitamente, a tutti i centri pediatrici del mondo, di applicare il miglior protocollo di cura attuabile per il neuroblastoma ad alto rischio, tenendo conto delle disponibilità, delle risorse e delle strutture locali. Saranno inoltre sviluppati, nel 2016, percorsi di formazione che coinvolgeranno tutto il personale medico e paramedico nelle rispettive realtà, procedendo alla condivisione dell’expertise nel trattamento del neuroblastoma per curare più efficacemente questo grave tumore infantile.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gravissimo incidente la notte scorsa, un ragazzo ha subito l'amputazione di entrambe le gambe. È ricoverato in prognosi riservata
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità