Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 11 dicembre 2019

Attualità giovedì 07 maggio 2015 ore 09:20

Carta di Firenze e precariato, Fattori all'Ast

Incontro tra l'Associazione Stampa Toscana e il candidato governatore Tommaso Fattori per parlare della situazione in cui versa la categoria



FIRENZE — Giornalisti toscani e precaraiato: di questo si è parlato all'Ast con Tommaso Fattori, candidato presidente alla regione Toscana per Sì – Toscana a Sinistra, nell'ambito delle audizioni portate avanti con i candidati alla Presidenza della regione Toscana. 

L'Associazione Stampa Toscana ha illustrato l'analisi della situazione in cui versa la categoria nella nostra regione. L'aumento dei precari, dei cassintegrati e dei disoccupati portano una pesante sofferenza dell'istituto di previdenza Inpgi che sta sostenendo il peso degli ammortizzatori sociali.

Questi gli impegni che Fattori ha preso dopo l’incontro:

La Lista Sì Toscana a Sinistra valutando positivamente il quadro legislativo regionale in materia di informazione e i bandi a sostegno dell'editoria promossi, si impegna politicamente a vigilare affinché i finanziamenti premino quelle realtà dell'informazione locale effettivamente virtuose in termini imprenditoriali, contrattuali e dei corretti rapporti sindacali e solleciterà il Corecom a fornire report annuali a riguardo.

La Lista Sì Toscana a Sinistra si impegna a sostenere in consiglio regionale l'effettiva applicazione della Legge 7 giugno 2000, n. 150 in materia di "Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni", sollecitando la Regione affinché si faccia promotrice presso gli enti locali dell'istituzione in ogni Comune della Toscana- anche in forme consociate – della figura dell'ufficio stampa con personale iscritto all'albo nazionale dei giornalisti, attraverso selezioni pubbliche e trasparenti. Troppo spesso infatti si verificano casi di impiegati assunti per altri profili che svolgono tali mansioni a discapito della corretta informazione ai cittadini, dei doveri delle pubbliche amministrazioni e delle professionalità riconosciute.

La Lista si farà inoltre promotrice di conferenze stampa in consiglio regionale, alla quale abbiano accesso solo giornalisti iscritti all'ordine o praticanti, al fine di porre un argine all'abuso della professione e allo sfruttamento di stagisti universitari.

La Lista si propone infine come sostegno politico a quei giornalisti che sottoposti a condizioni economiche o contrattuali vessatorie vogliano intraprendere ricorsi nei confronti di quelle testate che non applicano le disposizioni della Carta di Firenze per garantire un maggior riconoscimento e rispetto della dignità e della qualità professionale di tutti i giornalisti, dipendenti o collaboratori esterni e freelance.

Fattori conviene che ci sia la necessità di organizzare, dopo l'esito elettorale, un tavolo con la rappresentanza sindacale e l'imprenditoria per affrontare i nodi che coinvolgono il settore.

L'Associazione Stampa Toscana, con il suo presidente Sandro Bennucci, incontrerà mercoledi 13 maggio alle ore 16.30, il candidato presidente per Forza Italia e di LegaToscana-Più Toscana Stefano Mugnai.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca