Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:43 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 16 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro2020, paracadutista sullo stadio prima di Germania-Francia: urta un cavo e rischia finire sulle tribune

Attualità martedì 20 aprile 2021 ore 13:35

Alluvione, il nuovo corso del Fosso Forcone

Completata la deviazione del Forcone e del Rio Ardenza, la parte più importante dei lavori di messa in sicurezza di Ardenza dopo l'alluvione del 2017



LIVORNO — E' stata completata la deviazione del fosso Forcone a Livorno, la parte più importante e delicata della messa in sicurezza della zona di Ardenza sud dopo la disastrosa alluvione del settembre 2017 dove morirono 8 persone. 

L'intervento da 10 milioni di euro ha comportato lo spostamento dell'immissione del fosso forcone nel rio ardenza a valle della ferrovia, attraverso la realizzazione di tre sotto attraversamenti con scatolari in cemento armato. 

Al taglio del nastro per la fine dei lavori e per la riapertura della viabilità il presidente della regione toscana Eugenio Giani, l'assessora all'ambiente e alla protezione civile Monia Monni, il sindaco di Livorno Luca Salvetti e Gabriele Ticci, direttore toscano di Reteferroviaria italiana.

"Finalmente il Fosso Forcone ed il Rio Ardenza hanno ciascuno il proprio passaggio sotto la ferrovia. Questo intervento, da 10 milioni di euro, ha visto la Regione direttamente impegnata con il proprio Genio civile, Rete Ferroviaria Italiana e il Comune di Livorno, evita la confluenza dei due corsi d'acqua che era stata creata in passato con una correzione del flusso e che nel 2017 causò la tragica esondazione che tutti ricordiamo" ha detto il presidente Giani durante l'inaugurazione.

Un intervento che ha visto la Regione Toscana impegnata insieme al Genio civile e a Reteferroviaria italiana nel miglioramento del flusso di scorrimento del fosso Forcone e del suo sbocco verso il mare.

"Finiamo questi lavori in anticipo di dieci giorni rispetto a quanto programmato - dice - questo dimostra che lavori di riassetto idraulico, anche importanti, posso esser fatti bene ed in maniera efficace anche rispettando i tempi previsti. Voglio ringraziare Rfi per la collaborazione ed auspico che questa stessa sinergia possa ripetersi in molte altre parti della Toscana, perchè purtroppo in molti altri luoghi sono necessari interventi analoghi".

Per creare il minor disagio possibile ai cittadini durante i lavori il genio civile insiema al comune hanno realizzato una viabilità alternativa sul Rio Ardenza. Per il completamento della messa in sicurezza della zona dell'Ardenza a giugno partiranno i lavori tra via grotta delle fate e la variante Aurelia, poi quelli a valle e a monte della ferrovia fino a via Mondolfi, infine la realizzazione del nuovo ponte a Tre ponti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragico tamponamento tra un tir e un furgone sull'autostrada A1 dove è deceduto un uomo. Sul posto i vigili del fuoco e i sanitari del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità