Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 7° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 27 febbraio 2020

Cronaca mercoledì 30 ottobre 2019 ore 19:20

Cadavere nel sacco a pelo, non è stata morte naturale

L'autopsia sul corpo di Simonetta Gaggioli avrebbe evidenziato un "fattore esterno" che potrebbe aver determinato, in tutto o in parte, il decesso



LIVORNO — Nessun segno di violenza ma non è morta solo per cause naturali Simonetta Gaggioli, la donna di 75 anni il cui corpo in avanzato stato di decomposizione fu ritrovato in un sacco a pelo a Riotorto. L'autopsia eseguita sul corpo della vittima ha evidenziato che al decesso ha contribuito un fattore esterno non ancora reso noto dagli inquirenti.

La macabra scoperta risale al 3 Agosto scorso. Da allora le forze dell'ordine stanno indagando per scoprire che cosa sia realmente successo negli ultimi giorni di vita dell'anziana signora, in condizioni di salute precarie. Le ipotesi di reato sono omicidio e occultamento di cadavere. Due, al momento, gli indagati, il figlio e la nuora della vittima. La procura li ha interrogati due giorni fa e hanno risposto a tutte le domande.



Tag

Conte soccorre signora che cade per chiedergli un selfie

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità