Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:21 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pallone spia cinese colpito e abbattuto: le immagini della caduta in Usa

Cronaca mercoledì 24 maggio 2017 ore 12:05

Affitti in nero di società fallite, in 5 nei guai

Maxi sequestro da 370mila euro nell'ambito di un'inchiesta per bancarotta fraudolenta ed evasione fiscale. Denaro nascosto nelle casse di sicurezza



LIVORNO — Riscuotevano i soldi dell'affitto di appartamenti di proprietà di due società fallite e li nascondevano nelle cassette di sicurezza per evadere il fisco. La guardia di finanza ha sequestrato 370mila euro e denunciato 5 persone, indagate a vario titolo per i reati di bancarotta fraudolenta per distrazione e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Le indagini,  iniziate nel 2016, a seguito del fallimento di due società livornesi operanti nel settore delle costruzioni edilizie, hanno permesso, attraverso una serie di perquisizioni domiciliari eseguite con il supporto del nucleo di polizia tributaria, di individuare (nel mese di febbraio scorso) e sottoporre a sequestro probatorio circa 370 mila euro in denaro contante, di cui 14 mila euro rinvenuti nelle abitazioni degli indagati e circa 350 mila euro contenuti in due cassette di sicurezza. I soldi erano custoditi all’interno di diverse buste, con alcune indicazioni manoscritte.

Le cassette di sicurezza erano intestate a due delle persone indagate, ma due fratelli, amministratori delle società fallite, godevano di una delega per accedere alle stesse.

I successivi accertamenti hanno permesso di ricostruire l’origine di parte del denaro, frutto di evasioni fiscali da parte dei due fratelli per circa 200 mila euro. Dopo la dichiarazione di fallimento delle società, i due avrebbero continuato a percepire l'affitto dagli inquilini. Nascondendo però i soldi nelle cassette di sicurezza e falsando le dichiarazioni dei redditi, i due avrebbero accumulato debiti tributari per circa 700 mila euro, riferiti sia alle persone fisiche che alle società fallite ed evitato la riscossione coattiva del debito già iscritto a ruolo da Equitalia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 47 anni è deceduto in seguito all'investimento di un cinghiale sulle strade del Mugello, inutili i soccorsi da parte del personale del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità