Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità venerdì 24 settembre 2021 ore 19:20

Dopo 40 anni si ritrovano nel reparto Covid

Un reparto Covid
Un reparto Covid

I protagonisti dell'incredibile incontro sono Emanuele e Roberto: entrambi ricoverati si sono fatti forza a vicenda per sconfiggere insieme il virus



LUCCA — E' bastata un'occhiata e si sono riconosciuti anche se erano passati 40 anni. Una storia a lieto fine e di amicizia quella di Roberto e di Emanuele che si sono ritrovati nella stessa stanza del reparto Covid dell'ospedale San Luca, entrambi alle prese con il coronavirus.

Quarant'anni fa presero insieme la patente, poi non si sono più rivisti fino all'Ottobre 2020 quando si rese necessario il loro ricovero in ospedale.

I due amici vivono a Barga e, in quei giorni di malattia, apprensione e sofferenza, si sono aiutati, facendosi coraggio a vicenda. Poi una promessa durante la lunga degenza: "Se si ritorna a casa, ci ritroviamo a cena su dalla Franca a Renaio!". 

Passa il tempo e grazie alle cure di medici e infermieri Roberto ed Emanuele guariscono e vengono dimessi. Ma quella cena non la fanno solo una volta: da metà Luglio, tutti i venerdì, la cena è diventata un appuntamento fisso.

Roberto ed Emanuele hanno raccontato la loro storia in diretta oggi pomeriggio, davanti alle telecamere di "Oggi è un altro giorno", la trasmissione di Rai Uno condotta da Serena Bortone.

E per Roberto ed Emanuele c'è stata anche una sorpresa: il personale infermieristico del day surgery dell'ospedale di Lucca ha realizzato un video-messaggio per salutarli e abbracciarli "virtualmente". Nel video i volti di chi li ha curati dal Covid nei momenti più difficili della malattia si susseguono e si aprono in sorrisi e parole di buon augurio.

"Ce l'hanno messa tutta, sono stati gentilissimi. Ho trovato delle persone che pensavo non esistessero neanche più" dice Roberto.

"Ringrazio tutto il personale del San Luca che ci ha fatto ritornare alla vita - dice Emanuele- e in questo momento particolare il mio pensiero va a chi soffre ancora per il Covid e ai familiari di quelli che, purtroppo, non ce l'hanno fatta".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il terribile incidente è avvenuto tra un'auto e una bicicletta. I medici hanno tentato di rianimare la donna ma per lei non c'è stato niente da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS