Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Cronaca giovedì 27 ottobre 2022 ore 21:30

Esplode una palazzina, due morti e tre feriti

crollo palazzina
Sul luogo dell'esplosione

Il boato causato da fuga di gas, poi il crollo che ha coinvolto anche un furgone di passaggio. Gravissima una donna incinta estratta dalle macerie



LUCCA — E' di due morti e tre feriti fra cui una giovane donna incinta gravissima il drammatico bilancio dell'esplosione di una palazzina di due piani avvenuta nel primo pomeriggio a Lucca, in località Torre Bassa, sulla via per Camaiore. Il boato ha squarciato l'aria appena dopo le 14,40, probabilmente a seguito di una fuga di gas metano. L'edificio è crollato ed è stato avvolto dalle fiamme per l'incendio scaturito dallo scoppio.

Una donna di 43 anni e il marito 69enne che si trovavano all'interno dell'edificio sono morti, mentre sono gravissime le condizioni di una donna di 26 anni incinta alla 31a settimana, estratta ancora viva da sotto le macerie ma con serie ustioni. Trasportata con Pegaso 3 all'ospedale pisano di Cisanello, dove è stata sottoposta a parto cesareo e poi ricoverata nel reparto grandi ustionati. Il neonato è stato trasferito all'ospedale Santa Chiara di Pisa dove si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva neonatale.

L'esplosione ha coinvolto anche un camioncino di passaggio: due persone sono state accompagnate all'ospedale di Lucca in condizioni non gravi, una per trauma cranico e l'altra per escoriazioni.

L'edificio crollato era suddiviso in due abitazioni. In una vivevano i due coniugi deceduti con la figlia minorenne, assente al momento dell'esplosione. Nell'altra abitava la 26enne col marito, anche lui fuori casa quando l'edificio è venuto giù. In serata sono stati individuati ed estratti vivi da sotto ai detriti anche 12 cuccioli di cane, affidati ai servizi veterinari della Asl. Un altro cagnolino era invece deceduto.

Il sindaco di Lucca Mario Pardini ha annunciato un minuto di silenzio all'inaugurazione di Lucca Comics&Games, prevista per domani 28 Ottobre: "Non ci sono parole per descrivere la devastazione che ci siamo trovati di fronte una volta giunti sul posto, dove erano già al lavoro vigili del fuoco, 118, forze dell’ordine, protezione civile e polizia municipale", ha dichiarato in una nota.

Sul luogo della tragedia hanno operato i vigili del fuoco nello spegnimento delle fiamme e nella ricerca delle persone sotto ai detriti, anche con le unità cinofile e le squadre Usar (Urban Search And Rescue) dai comandi di Firenze e di Pisa, specializzate proprio in ricerca di persone sotto le macerie in scenari di crisi. 

Polizia e carabinieri sono accorsi anche coi nuclei scientifici. La strada in quel tratto rimarrà chiusa per consentire gli accertamenti di polizia giudiziaria disposti dalla procura.

Per i soccorsi sanitari è stata interessata anche la struttura regionale della Cross, la Centrale operativa remota operazioni soccorso sanitario con sede a Pistoia. Sul posto sono intervenuti l'elicottero Pegaso1, l'automedica e due ambulanze da Lucca.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Il luogo dell'esplosione e del crollo della palazzina
Le riprese aeree del luogo in cui la palazzina è esplosa
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il violento impatto ha coinvolto un'auto e un furgoncino. Due tra i feriti sono in condizioni più serie. Altri incidenti a Sinalunga e a Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca