Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:00 METEO:FIRENZE5°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Attualità martedì 28 aprile 2015 ore 13:19

E' un rischio trasportare il pianoforte di Puccini

La nipote del maestro scrive una lettera al sindaco di Lucca opponendosi alla trasferta dello strumento musicale verso Milano per l'Expo



LUCCA — Potrebbe provocare danni irrimediabili spostare lo Steinway & sons con cui il maestro compose molta della sua musica e che sarà suonato da Lang Lang in occasione della cerimonia inaugurale dell'Esposizione universale. E' quanto afferma la nipote del maestro, Simonetta Puccini, opponendosi alla trasferta del pianoforte che lei stessa alcuni anni fa aveva ceduto alla Fondazione intitolata al musicista perchè fosse esposto al pubblico nella casa natale di Puccini, oggi museo, nel centro di Lucca. 

Le rassicurazioni arrivate dalle varie autorizzazioni ufficiali al trasferimento ottenute dal Comune e dalla Fondazione Puccini, riporta la Nazione, non hanno tranquillizzato affatto l'ultima erede del compositore. Così ha scritto al sindaco: 

"A proposito del trasferimento a Milano del pianoforte a coda Steinway & Sons già appartenuto a Giacomo Puccini - scrive Simonetta Puccini -, affermo di essere completamente contraria a detto trasferimento. Ho ceduto il pianoforte a Lucca non immaginando trasferimenti di alcun genere. A questo proposito ho consultato il famoso restauratore di pianoforti Angelo Fabbrini che per molti anni si occupò dei pianoforti di Arturo Benedetti Michelangeli. Il restauratore si è dichiarato assolutamente contrario a detto trasferimento che può danneggiare irrimediabilmente il pianoforte".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno