Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 01 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, la comunità marocchina festeggia in strada dopo la vittoria ai Mondiali

Attualità martedì 29 gennaio 2019 ore 14:30

Polveri sottili, maglia nera alla piana Lucchese

Il dossier Mal'Aria promuove la Toscana ma restano alcune criticità nella piana Lucchese e in quella fiorentina. Il punto di Legambiente



LUCCA — In linea generale, il dossier annuale sull’inquinamento atmosferico promuove la Toscana, ma permangono alcune criticità Per il Pm10, con la Piana Lucchese si conferma maglia nera nella classifica regionale Legambiente: “Non bastano misure tampone - commenta Legambiente -. Servono interventi strutturali e di lungo periodo, come il rafforzamento del trasporto pubblico su rotaia”.

Dal rapporto emerge un bilancio fatto di luci e ombre per la Toscana, anche se è indubbio che il trend decennale segnala miglioramenti assai consistenti, specie sulle polveri fini. "La situazione dell’inquinamento atmosferico 2018 in Toscana è in deciso miglioramento, anche se permangono situazioni di criticità – dichiarano Fausto Ferruzza e Michele Urbano, rispettivamente Presidente e Responsabile del settore aria di Legambiente Toscana – Tali note dolenti sono registrabili ancora nella Piana Lucchese, soprattutto per quel che concerne le polveri fini, e nella Piana Fiorentina per il biossido di azoto. Rimane infine da commentare il dato sull’ozono (O3) un tipico inquinante secondario che si forma nella bassa atmosfera a seguito di reazioni fotochimiche che interessano inquinanti precursori prodotti per lo più dalle attività umane. A causa della sua natura, l’ozono raggiunge i livelli più elevati durante il periodo estivo, quando l’irraggiamento è più intenso e queste reazioni sono favorite. Da questo punto di vista, è molto interessante il dato registrato a Grosseto, che ci obbliga a pretendere di più da tutte le amministrazioni locali". 

Per Legambiente la sfida importante che oggi deve affrontare il Paese è quella di "Fare della mobilità sostenibile il motore del cambiamento e di ripensare le città per le persone, non per le auto".

La legge fissa a 35 giorni l'anno il limite massimo di superamento delle polveri sottili. "A Capannori - sottolinea Legambiente - invece, si e' sforato il limite per ben 53 volte".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Al culmine di un diverbio è spuntata la lama, con uno dei due uomini colpito da fendenti al torace che l'hanno ridotto in fin di vita
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Monitor Consiglio

Attualità