Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:19 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Fiorello: «Io e Amadeus inseparabili, neanche Renzi riuscirebbe a dividerci»

Attualità lunedì 27 novembre 2017 ore 17:47

Branco di lupi sbrana un gregge di capre

I predatori tornano all'attacco in un allevamento a San Pietro a Marcigliano. La denuncia di Coldiretti: "La misura è colma, domare l'emergenza lupo"



CAPANNORI — L’ultimo appello è datata alcuni giorni fa quando Coldiretti, presa carta e penna, aveva scritto alla Regione Toscana per sollecitare l’adozione del Piano Lupo fermo ai box della Conferenza Stato-Regioni.

L’ultimo caso a San Pietro a Marcigliano, nel Comune di Capannori con l’ennesimo branco che assale un gregge di capre. 

“Siamo stanchi. Stanchi gli allevatori di chiedere misure, stanca la nostra organizzazione di protestare. – spiega Maurizio Fantini, Direttore Coldiretti Lucca - Gli esemplari di ibridi, incroci tra lupi e cani, devono essere prelevati e catturati per limitare l’incidenza della predazione sui greggi. La misura è colma. Siamo pronti a nuova mobilitazione”.

Nelle scorse settimane Coldiretti aveva sollecitato anche il pagamento dei risarcimenti che "ancora non sono arrivati dalla Regione Toscana per i capi uccisi”. Secondo Coldiretti "i lupi, così come gli ungulati, sono paragonabili ad una calamità con l’aggravante che si tratta di una calamità quotidiana, quindi ancora più pesante per la sopravvivenza delle imprese agricola. Gli attacchi, negli ultimi anni, sono raddoppiati e sono all’ordine del giorno". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità