Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:FIRENZE15°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Motoscafo si infila nel porto di Monte Carlo a tutta velocità, manca due passanti per un soffio

Attualità venerdì 17 marzo 2023 ore 15:00

Mamma segreta, nuove procedure per partorire in anonimato

La presentazione delle novità del percorso Mamma segreta
La presentazione delle novità del percorso Mamma segreta

Dal 2012 ad oggi in Toscana, su 289mila parti complessivi, sono state 184 le donne che hanno seguito questo percorso. Metà sono italiane



TOSCANA — A 24 anni dall'avvio, nel 1999, viene aggiornato Mamma segreta, il progetto toscano per i parti in anonimato e il sostegno a madri e nascituri, attraverso protocolli e procedure dedicati alle donne in difficoltà che sono incerte sulla possibilità di riconoscere il proprio bambino o hanno già deciso di non riconoscerlo.

In pratica l'accesso al servizio è stato semplificato per migliorare l’organizzazione e la qualità dei servizi sanitari territoriali ed ospedalieri, sociali e socio-sanitari integrati, con modalità condivise ed omogenee su tutto il territorio regionale. Ma c’è anche un adeguamento a nuovi indirizzi giurisprudenziali che consentono ai figli non riconosciuti e spesso dati in adozione di chiedere e ottenere informazioni sulle proprie origini e ottenerle con una documentazione corretta e adeguata.

Nelle prossime settimane alcuni gruppi di lavoro definiranno le procedure ospedaliere e i protocolli per la conservazione di dati anamnestici non identificativi della madre e della famiglia biologica, che consentirebbero, già ai genitori adottivi, di programmare interventi di profilassi o accertamenti. Ai nuovi protocolli seguirà anche un corso di formazione del Formas per gli operatori del servizio. Nella definizione delle nuove procedure saranno coinvolti pure il Centro regionale di documentazione per l’infanzia e l’adolescenza dell’Istituto degli Innocenti di Firenze e il Tribunale per i minorenni di Firenze e Genova, che ha collaborato alla condivisione delle nuove linee di indirizzo.

Grazie al progetto Mamma segreta è nato nel 1999, dal 2012 al 2022, su quasi 289 mila parti in Toscana sono stati 184 quelli in anonimato: tra questi 98 di donne italiane e gli altri di madri di cui non è specificata la cittadinanza. I più numerosi sono stati nel 2013, quando furono 35; nel 2020 sono stati otto e dieci all’anno nel 2021 e 2022.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno