Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:25 METEO:FIRENZE19°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 15 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Archiviata la vicenda marò: l'Italia pagherà un indennizzo da oltre 1 milione di euro all'India

Attualità domenica 21 febbraio 2016 ore 17:17

Neonato abbandonato ma nella culla termica

Un bimbo di due mesi è stato lasciato nella culla termica attrezzata collocata all'esterno della maternità di Careggi. Saccardi: "Tragedia evitata"



FIRENZE — Il piccolino è stato è stato chiamato Francesco dai suoi soccorritori, pesa 5 chili ed è in buone condizioni.

I genitori lo hanno lasciato nella culla termica nella notte tra sabato e domenica, verso le 2. Il personale dell’ospedale di Careggi ha iniziato tutti gli accertamenti necessari ad approfondire il suo quadro clinico.

A salvarlo è stata la culla termica, installata all'esterno del reparto di maternità proprio per scongiurare l'abbandono di neonati in luoghi pericolosi che potrebbero metterne a rischio la vita. Una ruota degli Innocenti del XXI secolo che ha già salvato altri bambini. Un servizio intitolato Ninna oh.

“Siamo evidentemente in presenza di una situazione drammatica – ha commentato l'assessore regionale alla salute Stefania Saccardi, immediatamente avvertita dell’accaduto - E’ chiaro che il servizio Ninna ho è stato attivato per offrire un punto di riferimento certo per evitare tragedie. Vorrei ricordare anche che è possibile partorire in sicurezza nei nostri ospedali e, qualora si reputi impossibile proseguire il rapporto di maternità, lasciare il neonato alle cure dell’ospedale; è il progetto Mamma segreta". 

"Adesso ci prenderemo cura del bambino -. ha garantito l'assessore - Immaginiamo lo strazio dei suoi genitori, se tornassero sui loro passi faremo l'impossibile per garantire a questo bimbo una vita degna. In caso contrario ci impegneremo per garantirgli un’infanzia serena e ricca d’amore”.

La struttura per neonati abbandonati realizzata per assicurare le migliori condizioni di sopravvivenza al bambino è attiva a Careggi dal dicembre 2012 ed è stata utilizzata per la prima volta il 2 gennaio 2015 quando nelle prime ore del mattino venne lasciata una bambina. il progetto chiamato Ninna ho è sostenuto a Careggi dalla Fondazione Rava che ne è promotrice dal 2008 inseme al Netwok KPMG. E' il primo in Italia a tutela dell'infanzia attraverso la realizzazione di strutture attrezzate per l'accoglienza dei neonati e con una campagna di informazione e sensibilizzazione multilingue per la prevenzione dell'abbandono in collaborazione con la Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio è avvenuto sabato, l'uomo è stato arrestato dopo l'allarme lanciato da un carabiniere in quel momento fuori servizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità