Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:11 METEO:FIRENZE15°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord lancia missile verso il Giappone: le sirene d'allarme a Misawa

Attualità domenica 21 febbraio 2016 ore 17:17

Neonato abbandonato ma nella culla termica

Un bimbo di due mesi è stato lasciato nella culla termica attrezzata collocata all'esterno della maternità di Careggi. Saccardi: "Tragedia evitata"



FIRENZE — Il piccolino è stato è stato chiamato Francesco dai suoi soccorritori, pesa 5 chili ed è in buone condizioni.

I genitori lo hanno lasciato nella culla termica nella notte tra sabato e domenica, verso le 2. Il personale dell’ospedale di Careggi ha iniziato tutti gli accertamenti necessari ad approfondire il suo quadro clinico.

A salvarlo è stata la culla termica, installata all'esterno del reparto di maternità proprio per scongiurare l'abbandono di neonati in luoghi pericolosi che potrebbero metterne a rischio la vita. Una ruota degli Innocenti del XXI secolo che ha già salvato altri bambini. Un servizio intitolato Ninna oh.

“Siamo evidentemente in presenza di una situazione drammatica – ha commentato l'assessore regionale alla salute Stefania Saccardi, immediatamente avvertita dell’accaduto - E’ chiaro che il servizio Ninna ho è stato attivato per offrire un punto di riferimento certo per evitare tragedie. Vorrei ricordare anche che è possibile partorire in sicurezza nei nostri ospedali e, qualora si reputi impossibile proseguire il rapporto di maternità, lasciare il neonato alle cure dell’ospedale; è il progetto Mamma segreta". 

"Adesso ci prenderemo cura del bambino -. ha garantito l'assessore - Immaginiamo lo strazio dei suoi genitori, se tornassero sui loro passi faremo l'impossibile per garantire a questo bimbo una vita degna. In caso contrario ci impegneremo per garantirgli un’infanzia serena e ricca d’amore”.

La struttura per neonati abbandonati realizzata per assicurare le migliori condizioni di sopravvivenza al bambino è attiva a Careggi dal dicembre 2012 ed è stata utilizzata per la prima volta il 2 gennaio 2015 quando nelle prime ore del mattino venne lasciata una bambina. il progetto chiamato Ninna ho è sostenuto a Careggi dalla Fondazione Rava che ne è promotrice dal 2008 inseme al Netwok KPMG. E' il primo in Italia a tutela dell'infanzia attraverso la realizzazione di strutture attrezzate per l'accoglienza dei neonati e con una campagna di informazione e sensibilizzazione multilingue per la prevenzione dell'abbandono in collaborazione con la Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Monitor Consiglio

Cronaca

Attualità