Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:FIRENZE10°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Attualità sabato 03 gennaio 2015 ore 16:39

Neonata abbandonata, i genitori possono ripensarci

Il tribunale dei minori attenderà qualche giorno prima di avviare le pratiche per affidare la piccola. Ma è già scattata la gara di solidarietà



FIRENZE — Un modo per lasciare più tempo alla madre naturale nel caso volesse riconoscere la figlia. La bambina è nata prematura e pesa un chilo e 700 grammi.

"Anche questo - spiega la presidente del Tribunale dei minori di Firenze, Laura Laera - potrebbe aver influito sulla scelta della madre, che magari non ha avuto modo o tempo per prepararsi all'impegno della maternità o per cercare assistenza nei servizi sociali". 

Se i genitori naturali non riconosceranno la piccola, il tribunale allora avvierà l'iter e la coppia di genitori sarà scelta fra quelle che hanno già richiesto l'affidamento di qualche bambino. 

In Toscana sono nell'ultimo mese sono sette i neonati non riconosciuti dai genitori ma solo l'ultima è stata lasciata nella culla termica a Careggi. Negli altri casi le madri hanno partorito in anonimato e poi non hanno riconosciuto il figlio, come consentito dal progetto "Mamma segreta".

Intanto è scattata la gara di solidarietà, tra chi vuole donare abiti o latte in polvere, ed in molti hanno chiesto l'affidamento della piccola.

Su questo è intervenuto il sottosegretario all'istruzione Gabriele Toccafondi che ha sottolineato l'importanza del progetto "Ninna ho", quello della culla termica di Careggi per lasciare il neonato in mani sicure: "Quanto accaduto dovrebbe essere portato ad esempio e fatto conoscere in tutta Italia. Tutti gli italiani devono sapere che c'è una possibilità di far nascere e crescere un bambino anche se i genitori non desiderano o non hanno la possibilità di crescerlo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno