Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:00 METEO:FIRENZE5°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Cronaca giovedì 15 settembre 2022 ore 15:14

Lavoro nero in vigna, scoperti 9 irregolari

carabinieri del lavoro
Foto d'archivio

Tra i filari di un'azienda agricola i carabinieri hanno trovato braccianti stranieri ospiti di centri d'accoglienza liguri impiegati a 5 euro l'ora



PROVINCIA DI MASSA-CARRARA — Li aspettava alla stazione e li portava nei vigneti dove avrebbero lavorato a 5 euro l'ora completamente in nero: in questa condizione i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Massa-Carrara hanno individuato in un'azienda agricola 9 lavoratori, tutti di origine straniera e ospiti in centri d'accoglienza liguri.

L'operazione, condotta in collaborazione coi i militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Massa, è stata effettuata ieri 14 Settembre nell'ambito dei controlli in agricoltura svolti in tempo di vendemmia. Ha portato alla sospensione di un'attività imprenditoriale e a sanzioni per 43.880 euro per il responsabile delle irregolarità.

Dalle prime verifiche e dagli accertamenti nell'azienda viticola oggetto di verifica, spiegano i carabinieri in una nota, sono stati identificati i 9 lavoratori impiegati irregolarmente da un’impresa con sede nel Grossetano e gestita da un uomo anche lui straniero, dimorante in area apuana. Sarebbe stato lui ad organizzare il trasferimento quotidiano dei braccianti dalla stazione ferroviaria ai vigneti della zona.

I 9 risultavano lavoratori in nero e percepivano una paga oraria di 5 euro a fronte di un corrispettivo pattuito nell’ambito dell’appalto con l’impresa agricola committente che prevedeva invece una remunerazione di euro 12 l’ora.

Al termine degli accertamenti è stato formalizzato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, revocabile con la regolarizzazione dei lavoratori, e nei confronti dell'uomo responsabile dell'impiego irregolare dei braccianti sono state comminate sanzioni amministrative per 43.880 euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno