Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:16 METEO:FIRENZE11°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità lunedì 13 novembre 2017 ore 12:31

Dopo le minacce le scuse e il sindaco lo incontra

Franco Mungai

Il primo cittadino Mungai incontrerà il cittadino che, dopo aver ricevuto una cartella esattoriale, lo ha minacciato su Facebook e poi si è scusato



MASSAROSA — Dalle minacce alle scuse e il sindaco Franco Mungai chiede di incontrarlo. E' successo a Massarosa dove nei giorni scorsi un cittadino, dopo aver ricevuto una cartella esattoriale, ha scritto sulla pagina Facebook del Comune la frase "So dove abiti", rivolgendosi proprio a Mungai.

Nel corso del weekend però l'uomo  deve aver riflettuto sulle sue parole, ampiamente pubblicizzata dai mezzi di informazione. E ha deciso di porgere le proprie scuse utilizzando sempre il profilo Fb ufficiale dell'amministrazione comunale.

"Ho fatto una cavolata a scrivere il post e chiedo scusa al sindaco Mungai e a tutta la comunità - si legge nel nuovo messaggio del cittadino - L'ho scritto perchè sono in un momento difficile e in cura per depressione e, vedendomi arrivare una lettera con il mio conto corrente, l'ho presa come una minaccia e ho reagito con una cavolata. Signor Mungai, la prego di accettare le mie scuse".

Scuse immediatamente accettate con invito a un incontro.

"Il sindaco Franco Mungai vorrebbe incontrarla - si legge sotto al secondo post del cittadino - Se vuole può andare martedì mattina durante il ricevimento oppure può telefonare e prendere un appuntamento".

Il cittadino ha risposto a sua volta: "Lo farò sicuramente per scusarmi di persona".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno