Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:51 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ddl Zan-Vaticano, Draghi: «Questo è uno Stato laico, non uno Stato confessionale»

Attualità martedì 09 maggio 2017 ore 22:18

Banca Etruria, nuova tempesta sulla Boschi

In un nuovo libro Ferruccio De Bortoli racconta che Maria Elena Boschi chiese all'ad di Unicredit di acquisire Banca Etruria. Lei smentisce e querela



MILANO — Una nuova bufera mediatica e politica si è abbattuta sulla sottosegretaria Maria Elena Boschi. Questa volta a scatenare le forze di opposizione è quanto raccontato dall'ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli nel suo nuovo libro Poteri forti (o quasi) di cui l'Huffingtonpost.it ha anticipato alcuni stralci.

De Bortoli scrive che ai tempi in cui era ministra Maria Elena Boschi avrebbe chiesto all'allora amministratore delegato Federico Ghizzoni di valutare l'acquisizione di Banca Etruria, di cui il padre della Boschi era vicepresidente. "Ghizzoni incaricò un suo collaboratore di fare le opportune valutazioni patrimoniali - si legge nel libro di De Bortoli - e poi decise di lasciare perdere".

Quanto raccontato da De Bortoli ha scatenato furiose reazioni da parte del Movimento 5 Stelle e di altre forze politiche.

In serata Maria Elena Boschi ha smentito via Facebook l'episodio definendolo "fango" e annunciando immediate querele: "La storia di Banca Etruria viene ciclicamente chiamata in ballo per alimentare polemiche - ha scritto Boschi - Non ho mai chiesto all'ex ad di Unicredit Ghizzoni nè ad altri di acquistare Banca Etruria. Ho incontrato Ghizzoni come tante personalità del mondo economico e del lavoro ma non ho mai avanzato una richista di questo genere. Sfido chiunque a dimostrare il contrario. Sono stupita di questa ennesima campagna di fango e ho affidato la pratica ai legale per tutelare il mio nome e il mio onore".

Sempre in serata i vertici di Unicredit, interpellati dall'Ansa, prima non hanno voluto commentare la notizia poi hanno fatto sapere tramite fonti vicine all'istituto di "non aver subito pressioni politiche per esaminare nessun dossier bancario, incluso quello in questione".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il piccolo si trovava in un dirupo a 3 chilometri da casa. E' in buone condizioni. Un giornalista ha sentito un lamento e ha chiamato i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità