Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE23°40°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Francia, il potere passa da Macron al Parlamento? Perché e cosa significa
Francia, il potere passa da Macron al Parlamento? Perché e cosa significa

Cronaca sabato 13 maggio 2023 ore 19:20

Schiacciato sotto un masso in cava muore sul colpo

pegaso
Foto d'archivio

L'operaio non ha avuto scampo. Inchiesta della procura per omicidio colposo. Scioperano 24 ore i lavoratori del marmo. Cordoglio istituzionale



MINUCCIANO — E' morto schiacciato sotto a un masso mentre lavorava in cava: la vittima è un operaio di 55 anni. I sanitari giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Il drammatico incidente è avvenuto poco prima delle 8 in Garfagnana, nel comprensorio Orto di Donna a Minucciano.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e l'elicottero di soccorso Pegaso. L'ambulanza infermieristica che stava accorrendo via terra nel luogo complicato da raggiungere non ha completato la missione: il personale dell'elisoccorso ha infatti dichiarato il decesso dell'uomo.

Sul luogo della tragedia sono intervenuti anche gli operatori del Dipartimento della prevenzione della Asl (Prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, Pisll).

L'area è stata posta sotto sequestro e la procura di Lucca sull'accaduto ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo, mentre per il prossimo lunedì 15 Maggio i sindacati hanno proclamato una giornata di sciopero del settore marmo dell'intero distretto apuo-versiliese. Dagli industriali arrivano cordoglio e apertura al confronto nel segno della sicurezza sul lavoro.

Cordoglio istituzionale

Per l'operaio vittima del dramma in cava è giunto il cordoglio istituzionale da parte della Regione Toscana, col presidente Eugenio Giani e l'assessora alla formazione e lavoro Alessandra Nardini: “Un altro morto di lavoro e un’altra tragedia in cava. Esprimo tutta la mia vicinanza alla famiglia della vittima e ai lavoratori suoi colleghi. Con me lo fa la Toscana. Ancora una volta siamo a richiamare l’importanza del rispetto delle norme di sicurezza a tutela del lavoro”, sono le parole del presidente Giani.

“Questa strage va fermata - ha aggiunto Nardini -. Bisogna mettere al centro la tutela della persona e la sicurezza non può e non deve essere considerata un costo. Le dinamiche di questo incidente dovranno essere chiarite, ma un dato è certo: si continua a morire di lavoro, in alcuni settori accade più che in altri".

Per parte sua il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo afferma: "Non è accettabile morire sul luogo di lavoro, un luogo che dovrebbe garantire dignità esicurezza alle persone che vi operano. Il tragico incidente mortale avvenuto in una cava della Garfagnana è l'ennesimo diuna catena intollerabile, contro la quale servono risposte dellapolitica e delle categorie datoriali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'orrore si è consumato nella notte: lui l'ha avvicinata con gentilezza, poi l'ha afferrata per il collo e minacciata costringendola ad appartarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca