Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità venerdì 17 aprile 2015 ore 13:52

Nuovo caso di meningite, grave una ragazza

La giovane, 31 anni, è in rianimazione all'ospedale della Gruccia per il virus menginococco di tipo C. Profilassi per i medici e i conoscenti



AREZZO — Altro caso di meningite di tipo C in Toscana. Una giovane di 31 anni del Valdarno è ricoverata in rianimazione all'ospedale aretino della Gruccia e le sue condizioni sono gravi. Le analisi sulla giovane hanno confermato che si tratta di meningococco di tipo C. 

La ragazza aretina si è presentata al pronto soccorso dell'ospedale valdarnese con febbre, artralgia, otalgia, petecchie sugli arti superiori ed inferiori, oltre ad ematomi diffusi alle ginocchia e all'avambraccio. 

Come misura cautelare la Asl ha già effettuato la profilassi a tutti gli operatori sanitari entrati in contatto con la giovane ed ai familiari. Molti conoscenti della ragazza si sono presentati al pronto soccorso della Gruccia chiedendo di effettuare la profilassi. 

Mentre in ospedale si seguono le condizioni della ragazza, quello della profilassi è uno degli aspetti che in questo momento vede concentrati gli sforzi della Asl, soprattutto perché la giovane lavorava in un negozio del Centro Commerciale di Montevarchi, ed è plausibile, che la notizia del suo ricovero possa generale preoccupazione ed allarmismo in una larga fetta di popolazione. 

La Asl fa sapere che la giovane ha lavorato nel negozio Piazza Italia sito nel centro commerciale di Montevarchi fino al 12 aprile, poi è andata in ferie. Siccome l'incubazione massima della meningite è di 10 giorni, vengono considerati a rischio, seppur molto basso, coloro che hanno frequentato il negozio negli ultimi giorni della settimana scorsa .

Queste persone - si legge nella nota della Asl - pur essendo considerate a bassissimo rischio, possono ottenere informazioni rivolgendosi ai seguenti numeri telefonici: 055.9106350 - 055.9106482 - 055. 9106271 - 055.9106353, dalle 8,30 alle 12,30, oppure chiamando il centralino 055.91061. In altri orari è comunque possibile rivolgersi al pronto soccorso o alla guardia medica della zona Valdarno.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno