Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:44 METEO:FIRENZE14°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità giovedì 01 aprile 2021 ore 08:48

Nuovo decreto, concorsi pubblici semplificati

Previste una prova scritta e una orale in modalità decentrata. Ok alla prova scritta del concorso per magistrato. La data dei concorsi in presenza



FIRENZE — Il nuovo decreto anti-Covid approvato ieri sera dal governo non comprende solo le misure che riguardano le zone di rischio, gli spostamenti, le scuole, l'obbligo vaccinale per sanitari e farnacisti (per saperne di più clicca qui) ma anche alcune deroghe rilevanti per lo svolgimento dei concorsi pubblici.

In particolare il decreto prevede lo svolgimento di una sola prova scritta e di una orale effettuate con modalità decentrate. Si prevedono inoltre modalità ulteriormente semplificate (prova orale facoltativa) per i concorsi relativi al periodo dell’emergenza sanitaria e la possibilità a regime per le commissioni di suddividersi in sottocommissioni. 

È esclusa l’applicazione di queste procedure in deroga per il personale in regime di diritto pubblico. 

I concorsi riprenderanno in presenza nel rispetto delle linee guida del Comitato tecnico-scientifico dal 3 maggio 2021.

Il decreto consente anche lo svolgimento della prova scritta del concorso per magistrato ordinario indetto con decreto del Ministro della giustizia 29 ottobre 2019 anche in deroga alle disposizioni vigenti, che regolano lo svolgimento di procedure concorsuali nel corso dell’emergenza pandemica da Covid-19. Si prevede espressamente che l’accesso dei candidati ai locali destinati allo svolgimento della prova scritta e della prova orale sia subordinato alla presentazione di una dichiarazione sostitutiva sulle condizioni previste dal decreto del Ministro della giustizia concernente l’accesso ai locali adibiti alle prove.

Sono state prorogate al 31 luglio 2021 alcune disposizioni in materia di giustizia civile, penale, amministrativa, contabile e tributaria, con norme sullo svolgimento dell'attività giudiziaria in periodo di emergenza pandemica e con modifiche al codice della giustizia contabile.

Fra le altre disposizioni del decreto, l'estensione delle norme già vigenti per i i ricoverati nelle rsa incapaci di acconsentire alla somministrazione del vaccino anti-SarsCov2  anche alle persone che, pur versando in condizioni di incapacità naturale, non siano ricoverate nelle predette strutture sanitarie assistite o in altre strutture analoghe.

Prorogato al 31 maggio 2021 il termine concernente le procedure di assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori socialmente utili (LSU) e dei lavoratori impegnati in attività di pubblica utilità (LPU) (Basilicata, Calabria, Campania e Puglia) nonché i contratti a tempo determinato degli LSU e LPU (Calabria), con oneri a carico del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Estesa agli enti del Terzo settore (onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale) la disciplina prevista per lo svolgimento delle assemblee ordinarie con modalità semplificate per le società sino al 31 luglio 2021.

Prorogata dal 30 aprile al 15 giugno la scadenza entro la quale il Presidente del Consiglio dei Ministri deve assegnare alle Regioni interessate il termine per adottare i provvedimenti per il riequilibrio finanziario.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno