Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:03 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 24 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Federer lascia il tennis: l'ultimo punto, l'abbracco con Nadal e le lacrime

Politica martedì 18 ottobre 2016 ore 15:45

Renzi e Obama, l'amico americano

Matteo Renzi e Barak Obama

Durante la visita della delegazione italiana alla Casa Bianca, scambio di cortesie e profferte di amicizia fra il premier e il presidente Usa



WASHINGTON — Un'accoglienza cordiale che più cordiale non si può: non si può definire che così la montagna di cortesie riservate dal presidente Usa Barack Obama al presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la visita ufficiale della delegazione italiana alla Casa Bianca. Gruppo eterogeneo formato dal premier con la moglie Agnese Landini, dall'atleta paraolimpica Bebe Vio, dal sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, dalla direttrice del Cern Fabiola Giannotti, dalla curatrice del Dipartimento di architettura e design del Moma Paola Antonelli e dai premi Oscar Paolo Sorrentino e Roberto Benigni, quest'ultimo accompagnato dalla moglie Nicoletta Braschi.

Durante la cerimonia ufficiale nel giardino della Casa Bianca, Renzi e Obama, entrambi in camicia bianca e abito scuro, hanno prima ascoltato gli inni nazionali (Renzi cantando, Obama a bocca chiusa ma con la mano sinistra sul cuore) poi sono intervenuti dal palchetto colmandosi di apprezzamenti e profferte di alleanza fra Stati Uniti e Italia. 

Barack Obama, dopo aver ricordato che se l'America è un grande paese lo deve soprattutto agli immigrati, italiani compresi, ha citato il motto degli scout in mezzo ai quali Renzi è cresciuto: lascia il mondo migliore di come lo hai trovato. Renzi ha contraccambiato inserendo nel suo discorso alcuni versi del ventiseiesimo canto delll'Inferno di Dante Alighieri: Fatti non foste per viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza.

Nota a margine: mentre Obama parlava, Matteo Renzi, in piedi accanto a lui, ha più volte applaudito con entusiasmo le sue parole. Quando ha parlato Renzi, sorrisi ma niente applausi a scena aperta da parte di Obama. Questione di carattere, probabilmente. E di stile.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una 35enne toscana ha perso la vita nell'incidente avvenuto su una strada statale del Cosentino. Ferito il conducente dell'autoarticolato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca