Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:02 METEO:FIRENZE16°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stati Uniti, donna ammanettata nell'auto della polizia travolta da un treno merci

Attualità martedì 12 luglio 2022 ore 19:05

Segnali di frenata per l'ondata estiva di Covid

Il fisico Sestili: "Dopo molte settimane di crescita dei contagi fino al 50%, in 7 giorni l'aumento si è fermato al 4%". La situazione in Toscana



ROMA — Sta frenando nella maggior parte delle regioni italiane la violenta ondata di contagi da Covid generata all'inizio di questa estate 2022 dalle sottovarianti di Omicron associate alla decadenza della maggior parte delle misure di base per la prevenzione dell'infezione, a partire dalle mascherine. Lo afferma il fisico Giorgio Sestili sulla pagina Facebook da lui fondata "Coronavirus - dati e analisi scientifiche". Secondo Sestili, a livello nazionale, dopo settimane di incremento dei nuovi positivi fino al 50-60%, negli ultimi 7 giorni si rileva un forte rallentamento, con una crescita del 4%.

"E' un dato positivo e potremmo essere in prossimità del picco che potrebbe arrivare già nei prossimi giorni - ha dichiarato Sestili - anche se è opportuno aspettare che si consolidino i dati".

Il rallentamento non si è però registrato, per ora, in Toscana dove negli ultimi 7 giorni i nuovi positivi sono stati 34.051, quasi tremila in più rispetto ai 31.288 dei 7 giorni precedenti (+10%).

In calo a livello nazionale anche l'incremento dei ricoveri in ospedale per l'infezione da Covid (+20% questa settimana contro il 30% di quella precedente) mentre continuano a crescere i decessi: 629 in Italia negli ultimi 7 giorni, con un aumento del 43%. Un dato che non stupisce Sestili visto che le persone che muoiono per Covid in questi giorni sono fra quelle che hanno contratto il contagio almeno un paio di settimane fa, in piena impennata di positivi.

Scendendo nei dettagli della situazione negli ospedali, il tasso di occupazione da parte di malati di Covid dei reparti ordinari ha superato il 20% in Basilicata, Calabria, Liguria, Sicilia e Umbria. Sono comunque 14 le regioni in cui questo dato è aumentato (oltre a quelle già citate Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Piemonte). Stabile invece la situazione in Toscana (13%), Lombardia (12%), Molise (13%), Puglia (16%), Valle d'Aosta (19%) e Sardegna (10%).

Per quanto riguarda invece le terapie intensive, il tasso di occupazione da parte di malati di Covid in Italia è al 4%. Questo dato è in aumento rispetto ai giorni scorsi in Toscana (5%), Sicilia, Liguria e Umbria mentre è diminuito in Basilicata, Calabria, Campania, Sardegna e Valle d'Aosta. In tutte le altre regioni è stabile.

Per leggere il bollettino Covid integrale della Regione Toscana clicca qui.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La giovane soccorsa dal personale sanitario del 118 è stata trasferita con l'elicottero Pegaso all'ospedale delle Scotte di Siena, in codice rosso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità