Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:FIRENZE18°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 28 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Greta Thunberg a Milano: «Le politiche sul clima tutte bla, bla, bla»

Cronaca mercoledì 26 agosto 2015 ore 17:55

"Pegaso, l'incidente è colpa dei cavi invisibili"

Secondo la ricostruzione della Regione il verricello dell'elisoccorso si sarebbe tranciato dopo l'impatto con alcuni fili elettrici non segnalati



FIRENZE — Sono in corso le indagini per capire l'esatta dinamica dell'incidente ma l'assessorato regionale della Sanità, con la collaborazione delle Asl di Siena e Firenze, sono riusciti a fornire una prima ricostruzione di quanto accaduto.

Attorno alle 11.50 è arrivata alla Centrale Toscana Soccorso una richiesta di intervento per un arresto cardiocircolatorio in una donna di 68 anni. L'ambulanza è partita subito, ma visto che si trattava di una zona impervia, nella campagna tra Roccastrada e Sassofortino, dalla base di Grosseto è stato fatto alzare in volo anche l'elisoccorso Pegaso 2.

"Appena l'elicottero è arrivato sul posto - si legge nella ricostruzione fatta dalla Regione -, è stata calata con il verricello una prima unità di soccorso alpino, poi il personale sanitario. Mentre si calavano medico e infermiere, il verricello ha impattato con i fili di una linea elettrica di bassa-media tensione invisibili al pilota, ed è stato tranciato di netto. Medico e infermiere sono precipitati da un'altezza di 7-10 metri. Hanno riportato entrambi fratture scomposte ad arti inferiori e bacino. Ora sono entrambi ricoverati alle Scotte, operati nelle prossime ore. Non sono in pericolo di vita. La donna infartuata invece non ce l'ha fatta ed è morta".

"Questo drammatico evento - ha detto l'assessore regionale alla Salute, Stefania Saccardi - riporta l'attenzione sull'annosa questione dei cavi elettrici difficilmente visibili dall'alto, e per questo spesso causa di incidenti. Da più parti e in più occasioni è stata chiesta una legge nazionale che imponga l'obbligo di segnalare adeguatamente la presenza di cavi aerei, come avviene nelle vicinanze degli aeroporti. Questo incidente ripropone con forza questa necessità". 

Saccardi si è detta anche addolorata per la morte della donna che stava per essere soccorsa e per l'infortunio occorso ai due sanitari e ha assicurato che la Regione farà di tutto per chiarire al più presto i particolari ancora oscuri della vicenda. Un'indagine interna è già stata avviata.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si è suicidato in carcere l'uomo di 38 anni accusato di aver ucciso Chiara Ugolini, 27 anni, sua vicina di casa. Era stato bloccato a Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità