Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE11°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Imponente frana sulla Lecco-Ballabio, colpita un'auto e bloccata una galleria. Non ci sono feriti

Attualità sabato 21 novembre 2015 ore 14:35

Italia di Mezzo, si fa sul serio

Incontro dei presidenti di Toscana, Umbria e Marche per preparare la nascita della macroregione del centro: consigli regionali al lavoro da gennaio



PERUGIA — Per il momento un vero e proprio cronoporogramma non c'è ma dall'inizio del 2016 le giunte di Umbria, Marche e Toscana inizieranno a predisporre un documento da sottoporre all'attenzione dei consigli regionali.

Un documento che conterrà le linee guida per la costituzione di una macroregione del centro Italia in grado di misurarsi con i grandi Lander tedeschi piuttosto che con le regioni della Francia.

Anche perchè Toscana, Umbria e Marche si somigliano parecchio, visto che hanno numeri, necessità ed opportunità simili. Ed è di questo che hanno parlato oggi a Perugia il presidente della Toscana Enrico Rossi, la presidente dell'Umbria Catiuscia Marini e il governatore delle Marche Luca Ceriscioli.

Un pranzo di lavoro seguito da un incontro stampa per snocciolare un po' di numeri.

"Insieme Toscana, Umbria e Marche - si legge in una nota della Regione -, con un asse lungo quasi 400 chilometri da Zeri in Lunigiana fino a Porto d'Ascoli sull'Adriatico, raccoglierebbero un territorio di oltre 41 mila chilometri quadrati, quasi il doppio dell'attuale Toscana che ne misura oggi poco meno di 23 mila, e 570 chilometri di costa continentale, per oltre due terzi in Toscana e il resto nelle Marche. Ad abitare la grande regione 6 milioni e 230 mila cittadini, somma di 3 milioni e 790 mila toscani, 1 milione e 550 mila marchigiani e 890 mila umbri".

Realtà simili sia dal punto di vista economico che istituzionale.

"Ovunque nelle tre regioni - prosegue la nota - le piccole imprese, quelle con meno di dieci addetti, oscillano tra il 56 e il 54 per cento, mentre quelle con più di cinquanta sono il 13 per cento e oltre 250 meno del sette. Nei consigli regionali siedono in 40 in Toscana, in 20 in Umbria e in 30 nelle Marche, rispettivamente con 279, 92 e 239 comuni. Le giunte regionali contano invece otto assessori in Toscana, cinque in Umbria e sei nelle Marche".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno